Bastianini: "Recuperare 35 punti? Si può fare, il nostro potenziale è molto grande"

condivisioni
commenti
Bastianini:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
18 giu 2018, 13:59

Dopo la bellissima vittoria di Barcellona, il pilota del Leopard Racing è carichissimo e crede alla rimonta iridata, anche se è consapevole che Bezzecchi sarà un avversario tosto: "E' veramente veloce su tutte le piste e in gara tira sempre fuori il 100%".

Enea Bastianini, Leopard Racing, al comando
Enea Bastianini, Leopard Racing, al comando
Pole position per Enea Bastianini, Leopard Racing
Enea Bastianini, Leopard Racing
Enea Bastianini, Leopard Racing
Enea Bastianini, Leopard Racing

20 mesi lontani dal gradino più alto del podio devono essere sembrati quasi un incubo per Enea Bastianini. Ieri però l'incantesimo si è finalmente rotto a Barcellona, con il pilota del Leopard Racing che è stato bravissimo a rimanere lontano dai guai in una gara ad eliminazione, attaccando al momento per andare a prendersi un successo che riaccende anche le sue speranze di lottare per il titolo della Moto3.

"E' tanto bello. Ieri è stata una giornata bellissima con la pole, ma la vittoria è un'altra cosa, ha tutto un altro sapore. Sono contentissimo e sapevamo che questo weekend potevamo fare molto bene" ha detto a caldo Enea ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

Sulla sua condotta di gara poi ha aggiunto: "Sapevo che Martin aveva montato la gomma M e che quindi avrebbe spinto forte fin dall'inizio. Lui si è steso e ho aspettato il momento giusto per attaccare. Alla fine ho battagliato tantissimo con gli altri piloti, solo che era pericoloso e infatti nelle staccate si sono stesi in molti. Per quello cercavo sempre di tenermi un po' di margine e all'ultimo giro sono riuscito a dare tutto, facendo solo una piccola sbavatura".

Leggi anche:

Il riminese ha anche fatto una dedica speciale a due colleghi sfortunati: "Sono contentissimo e voglio dedicare questa vittoria a Bryan (Toccaceli), che ha avuto una grande sfortuna ed è caduto con la moto da cross: è ancora con noi quindi deve lottare. Ma la voglio dedicare anche ad Andreas (Perez, 14enne che ha perso la vita nel CEV proprio a Barcellona), che purtroppo non c'è più".

Negli anni scorsi Bastianini ci ha quasi abituati a trovare una svolta dopo il GP di Catalogna e la speranza è che possa essere così anche nel 2018: "Io penso e spero di sì. Nelle prime gare, tra un po' di sfortuna ed un po' di miei errori non siamo riusciti ad essere sempre competitivi, ma il potenziale è molto grande e la squadra lavora veramente bene. Per questo sono sicuro che d'ora in avanti potrò fare un piccolo step".

Ora i punti da recuperare sul leader Marco Bezzecchi sono 35, una cifra che tiene ancora aperti i sogni iridati: "Si può fare, ma Marco è veramente veloce su tutte le piste e in gara tira sempre fuori il 100%. Con il passare delle gare si vedrà un po' cosa potrò fare, ma siamo competitivi".

Prossimo articolo Moto3
Fotogallery: Enea Bastianini ritrova la vittoria in Moto3 a Barcellona

Previous article

Fotogallery: Enea Bastianini ritrova la vittoria in Moto3 a Barcellona

Next article

Simone Corsi dovrà partire ultimo ad Assen. Penalità anche per Albert Arenas in Moto3

Simone Corsi dovrà partire ultimo ad Assen. Penalità anche per Albert Arenas in Moto3

Su questo articolo

Serie Moto3
Evento Barcelona
Sotto-evento Domenica, gara
Piloti Enea Bastianini
Team Leopard Racing
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Intervista