Super GT3 - GT3: Gai e Venturi si impongono in Gara 1 ad Imola

Il duo al volante della Ferrari 488 del Black Bull Swisse Racing conquista il successo nel primo appuntamento del weekend precedendo Sini-Mugelli e l'equipaggio Mul-Bortolotti. In GT3 successo per Leo-Cheever davanti a Casè-Tempesta.

La prima gara del weekend è stata veramente interessante, con il Poleman Venturi che sfrutta al meglio la partenza al palo con Sini subito in scia. Partenza regolare per tutti e i primi attacchi arrivano al terzo passaggio, quando Mapelli cerca spazio sulla Vantage di Francesco Sini.

Mapelli continua a pressare Sini, mentre Venturini va in testacoda alla Variante Alta, Geri e Tempesta si toccano e dalla direzione gara si tratta di un semplice contatto di gare. Venturi continua la sua marcia inarrestabile, allungando sui diretti inseguitori, forte anche dell’assenza di Handicap Time. Peccato per Pezzucchi che non prende pare alla competizione, causa un problema a una spalla.

Ottima partenza per Federico Leo, Leader tra le GT3, davanti a Gagliardini e Russo, mentre un Baccani sofferente (problema alla schiena) viaggia verso fondo classifica, posizione inusuale per il pilota toscano. Al quinto passaggio Mul inizia a insistere sugli scarichi di Mapelli con la vettura dei Pastorelli che entra ai box per un problema agli pneumatici. Al passaggio successivo, Agostini si fa sotto a Frassineti (Ombra Racing), cambiato il motore dopo le qualifiche di ieri, con Leo (Scuderia Baldini) che spinge con 1’42”7 e mantiene la leadership di GT3.

Testacoda per Geri che rientra ai box dopo un testacoda in Variante Alta, Variante Alta fatale anche per Frassineti che nell’atterraggio della sua Huracan “schianta” la posteriore destra, riuscendo a rientrare ai box. All’undicesimo passaggio Leo continua la marcia in testa alla classifica, il “Cowboy” Venturi continua la gara in solitaria con quasi cinque secondi di vantaggio. Nello stesso giro problemi allo pneumatico posteriore sinistro sulla vettura dei Pastorelli, Mul non molla la presa su Mapelli. Russo con la R8 pressa e passa Gagliardini all’esterno dell’ingresso del Tamburello, mentre la Pit si apre per i cambi piloti e Mul entra per Bortolotti.

Al tredicesimo passaggio, Tempesta lascia il volante della Ferrari al rientrante Casè, Cerqui sale al posto di Comandini e Venturi aumenta il vantaggio a oltre sei secondi. Due tornate più avanti Mapelli entra per lasciare la macchina ad Albuquerque, Frassineti entra per Gattuso. Bene anche Agostini che lascia il volante della Huracan a Di Folco al giro diciassette. In GT3 continuano a comandare le due Ferrari di Baldini, Cheever primo davanti a Casè con Postiglione terzo. Gai, entrato al posto di Venturi, continua a spingere e porta il vantaggio sul secondo a oltre sette secondi.

Al giro ventidue Bortolotti rompe gli indugi su Albuquerque, attacca all’ingresso della Rivazza, va lunga e tampona il pilota Audi sul posteriore senza conseguenze. Un ottimo Casè, al rientro dopo l’incidente di Maggio resiste in seconda posizione mentre Bortolotti passa Mugelli allo scadere del tempo alla Tosa.

Sotto la bandiera a scacchi vincono di autorità Gai-Venturi davanti a Sini-Mugelli, terzi Mul-Bortolotti penalizzati di cinque secondi per il contatto di Bortolotti su Mapelli. In GT3 splendida doppietta della Scuderia Baldini, in prima posizione Leo-Cheever davanti a Casè-Tempesta, terza piazza per Postiglione-Gagliardini (Imperiale Racing).

Dopo la prima gara, la classifica si fa ancora più interessante, in Super GT3 Mapelli-Albuquerque comandano con 116p davanti a Gai-Venturi con 112p e Agostini-Di Folco 96p . In Gt3 Russo-Zonzini sono in testa con 116p davanti a Leo-Cheever con 112p e postiglione-Gagliardini con 103,5. Nell’appuntamento di domani sarà in palio una bella fetta di campionato.

Articolo di Stefano Reali

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Evento Imola II
Sub-evento Sabato
Circuito Imola
Piloti Stefano Gai , Mirko Bortolotti , Mirko Venturi
Team Black Bull Racing
Articolo di tipo Gara