Formula 1
31 lug
-
02 ago
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
3 giorni
MotoGP
24 lug
-
26 lug
Evento concluso
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
31 giorni
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
45 giorni
WSBK
31 lug
-
02 ago
Canceled
G
Algarve
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
3 giorni
Formula E
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
1 giorno
G
ePrix di Berlino II
06 ago
-
06 ago
Prossimo evento tra
2 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
9 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
3 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
38 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
24 lug
-
26 lug
Evento concluso
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
31 giorni

Starworks subito a segno con il motore BMW

condivisioni
commenti
Starworks subito a segno con il motore BMW
Di:
27 lug 2013, 09:14

Dalziel e Popow vincono ad Indianapolis e diventano leader. Nella classe GT successo per Papis

La Starworks Motorsport non avrebbe potuto trovare un modo migliore per celebrare il suo passaggio dai motori Ford a quelli della BMW, andando subito a trionfare nella sua prima uscita nella Grand-Am con i propulsori bavaresi, al termine di una gara ricca di colpi di scena che si è disputata ad Indianapolis. Ad imporsi sono stati Ryan Dalziel ed Alex Popow, che in questo modo hanno regalato la seconda affermazione consecutiva alla Starworks sul tracciato dell'Indiana (lo scorso anno vinsero proprio Popow e Sebastien Bourdais), andando a prendersi anche la vetta nella classifica del campionato con 10 punti di vantaggio sulla coppia formata da Alex Gurney e John Fogarty. Nell'ultimo stint di gara Dalziel ha si è portato in testa in due distente occasioni, guidando la corsa per un totale di 12 passaggi e chiudendo con un vantaggio di circa 3"5 nei confronti dell'altra Riley-BMW della Ganassi Racing affidata ai campioni in carica Scott Pruett e Memo Rojas, che con questo piazzamento hanno conquistato il titolo piloti del North American Endurance Championship. Sul terzo gradino del podio poi sono saliti proprio gli ex leader Gurney e Fogarty con la Corvette DP della Bob Stallings Racing, con la quale hanno preceduto la seconda vettura della Starworks, ovvero quella affidata a Brendon Hartley e Pierre Kaffer. Positivo anche il debutto su una DP di Rubens Barrichello: l'ex pilota di Formula 1 ha anche condotto la gara, prima di piazzarsi quinto in coppia con Doug Peterson sulla Dallara-Ford della Doran. Nella classe GT bisogna invece registrare il bel successo di Max Papis, che in coppia con Jeff Segal ha condotto alla vittoria la Ferrari 458 della AIM Motorsport, precedendo la Chevrolet Camaro della Stevenson Auto Group di John Edwards e Robin Liddell. Infine, nella GX, è arrivata la quinta affermazione consecutiva della Mazda 6 della SpeedSource con Sylvain Tremblay e Tom Long. Grand-Am - Indianapolis - Gara La classifica del campionato (primi cinque equipaggi): 1. Popow e Dalziel 229; 2. Fogarty e Gurney 219; 3. Taylor e Angelelli 210; 4. Fittipaldi 207; 5. Barbosa 205.
Terza pole di fila per Jordan Taylor ad Indianapolis

Articolo precedente

Terza pole di fila per Jordan Taylor ad Indianapolis

Prossimo Articolo

Scuderia Corsa con due vetture anche a Road America

Scuderia Corsa con due vetture anche a Road America
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Grand-Am
Piloti Ryan Dalziel
Autore Matteo Nugnes