Mercato, alla Jaguar piacciono Bird, Da Costa e Piquet

condivisioni
commenti
Mercato, alla Jaguar piacciono Bird, Da Costa e Piquet
Sam Smith
Di: Sam Smith
Tradotto da: Gabriele Testi, Direttore Responsabile Svizzera
09 feb 2016, 10:45

La formazione inglese, già attiva sul mercato piloti, potrebbe essere in pista a maggio con Narain Karthikeyan

Anthony Davidson, Toyota Racing
Jaguar in Formula E, la livrea
Antonio Felix da Costa, Team Aguri
Il vincitore Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Nelson Piquet Jr., NEXTEV TCR Formula E Team

La scuderia Jaguar Racing di Formula E ha pressoché cominciato i sondaggi e le negoziazioni con diversi, potenziali piloti in vista della stagione 2016-17 della serie “full electric”.

Motorsport.com ha certezza del fatto la squadra britannica, che avrà nella Williams Advanced Engineering il principale partner tecnico, sarebbe dell'avviso di giungere alla firma con almeno uno di loro prima della fine del campionato in corso.

I tre nomi più papabili per il ruolo, e che spiccano nella rosa dei candidati, sono attualmente quelli di Nelson Piquet jr, peraltro campione in carica della F.E, Antonio Félix Da Costa e Sam Bird.

Sia il brasiliano che l'inglese hanno contratti in essere per la stagione tre con le loro rispettive scuderie, la NextEV TCR e la DS Virgin Racing, ma si ritiene che entrambi i conduttori avrebbero opzioni per svincolarsi dagli accordi vigenti, qualora lo desiderassero.

Il portoghese del Team Aguri sarebbe invece in cima alla lista dei desideri della factory di Grove, che ha realizzato e realizza le batterie ancora oggi uguali per tutti, in ragione della sua particolare attitudine alla gestione dell'energia nel corso di una gara.

Non è chiaro se il management della Jaguar Racing voglia imbarcare un pilota del Regno Unito per ragioni “nazionalistiche” o di marketing, tuttavia una fonte vicina alla compagine inglese ha suggerito che Oliver Turvey, attualmente in forze alla NextEV TCR, e Anthony Davidson, portabandiera della Toyota nel WEC, potrebbero in tal caso calzare a pennello per il ruolo.

Adam Carroll, che era in stand-by per la Mahindra Racing nello scorso fine settimana a Buenos Aires, e i giovani Alex Lynn e Lance Stroll, driver di sviluppo della Williams in Formula 1, sono giudicati possibili outsider per un sedile con il “Giaguaro”, anche se per i membri di quest'ultima coppia potrebbe essere necessario attendere fino alla stagione 2017-2018 per una reale possibilità.

Nel frattempo, Narain Karthikeyan, ex pilota in Formula 1 di Jordan e HRT, legato alla Jaguar tramite la capogruppo indiana Tata Motors, potrebbe essere l'uomo designato per il primo test in pista del powertrain realizzato dalla squadra d'oltre Manica nell'estate che verrà.

Va precisato che la Jaguar Racing dovrà esibire alla FIA un propulsore omologabile entro la fine di maggio, affinché venga sottoposto a una verifica finale e al necessario imprimatur nel successivo mese di giugno.

Prossimo articolo Formula E
Frijns: “Una strategia troppo cauta all'inizio”

Articolo precedente

Frijns: “Una strategia troppo cauta all'inizio”

Prossimo Articolo

Duval: "I test in Uruguay ci hanno ingannato"

Duval: "I test in Uruguay ci hanno ingannato"
Carica commenti