Robin Frijns teme per il suo futuro all’Andretti

condivisioni
commenti
Robin Frijns teme per il suo futuro all’Andretti
Di:
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
3 ago 2017, 11:37

Il pilota olandese, tutt'oggi sotto contratto Audi, potrebbe trovarsi costretto a cercare un’alternativa, visto che dalla stagione 5 il team americano monterà il motopropulsore BMW: Sims, Glock o Blomqvist le alternative?

Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Antonio Felix da Costa, Amlin Andretti Formula E Team, and Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Te
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team

Appena concluso il terzo atto della storia della Formula E che l’ha visto conquistare il 13esimo posto della classifica generale piloti con un bottino di 24 punti, Robin Frijns pensa con una certa preoccupazione al domani. A metterlo in allarme l’accordo stretto dal team Andretti Autosport con BMW per la fornitura del powertrain a partire dal 2018-2019. 

 

“La mia situazione è in evoluzione”, ha ammesso il 25enne olandese. “Nel GT sono un pilota Audi, mentre in Formula E corro per l’Amlin Andretti. Di conseguenza, con l’ingresso di BMW potrebbero sorgere delle complicazioni circa la mia permanenza nella scuderia, malgrado si siano detti sempre soddisfatti delle mie prestazioni e del modo in cui lavoro”. 

“Come ovvio mi sto guardando in giro, ma per certe cose occorre muoversi in anticipo, già verso marzo, quindi so che sarà dura”, ha poi ammesso.

Dal canto suo, il boss Roger Griffiths ha cercato di tranquillizzare il driver di Maastricht. “Non abbiamo ancora finalizzato la line-up per l’anno venturo, ad ogni modo la scelta spetta a noi. Finora il contratto di Frijns con la Casa dei quattro anelli non è mai stato un problema. Il suo impegno principale è la Formula E, ma Michael Andretti gli ha concesso ugualmente la chance di disputare il Blancpain”. 

Per Robin però la questione potrebbe non essere così semplice, dovendo subire nei prossimi giorni un’operazione al legamento del ginocchio destro infortunato lo scorso maggio. Un intoppo che potrebbe negargli la possibilità di provare per altre équipe almeno fino a settembre. 

 

“Dopo l’intervento non potrò camminare per circa quattro settimane”, ha spiegato. “Tra l’altro, a fine agosto, è in programma il round dell’Hungaroring del Blancpain. I dottori mi hanno comunicato che non potrò farcela, ma io darò il massimo per riuscirci, dato che sono terzo in classifica”. 

Qualora Robin Frijns non dovesse rimanere all’Andretti, secondo quanto riportato da Motorsport.com, per la stagione 5 i principali candidati alla sostituzione sarebbero: Alexander Sims, Timo Glock e Tom Blomqvist.

Prossimo Articolo
Vergne: “La prima vittoria trasformerà la Techeetah!”

Articolo precedente

Vergne: “La prima vittoria trasformerà la Techeetah!”

Prossimo Articolo

Gunther Steiner: “La F.1 non teme la concorrenza della F.E”

Gunther Steiner: “La F.1 non teme la concorrenza della F.E”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Piloti Robin Frijns
Team Andretti Autosport
Autore Sam Smith
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie