Servirà metà tempo per ricaricare la Safety Car BMW

condivisioni
commenti
Servirà metà tempo per ricaricare la Safety Car BMW
Di: Gabriele Testi , Direttore Responsabile Svizzera
26 ago 2015, 17:39

La i8 usata dalla Direzione Gara nella serie “full electric” userà il nuovo sistema wireless Qualcomm Halo 7,2 kW

Auto medica BMW
Bruno Correia, pilota della Safety-Car
Presentazione safety car BMW

La BMW ha annunciato che continuerà a recitare il ruolo del partner del Campionato FIA di Formula E anche nella stagione 2015-2016, fornendo le vetture ufficiali della categoria “full electric”. La Casa automobilistica tedesca, che ha garantito i mezzi meccanici alla serie di Alejandro Agag nel corso dell'edizione inaugurale, porterà in giro per il mondo una flotta di veicoli completamente elettrici e ibridi a tecnologia altamente avanzata ad ogni gara, con l'aggiunta di due scooter elettrici BMW C Evolution e una BMW X5 xDrive40e plug-in Hybrid.

Le futuristiche auto sportive i8 saranno ancora una volta utilizzate come Qualcomm Safety Car, mentre la i3 completamente elettrica svolgerà il ruolo di Medical Car. "La BMW e la Formula E stanno giocando una grande partita", ha detto Jörg Reimann, vice presidente della Casa di Monaco con funzioni legate all'ottimizzazione del brand.

"La nostra azienda è stata coinvolta in Formula E sin dalla parola 'go' e ne è orgogliosa. Abbiamo firmato come partner ufficiale per la fornitura della BMW i8 Safety Car e della BMW i3 Medical Car praticamente subito. E questo impegno ha dato alla nostra società una piattaforma ideale dalla quale spingere l'affermazione secondo cui siamo i leader nella mobilità elettrica. Siamo riusciti a portare nell'elettrico il concetto del piacere che dà la guida di una BMW, per la quale siamo rinomati nel mondo, all'attenzione di milioni di persone nelle principali città. Nel 2014 e nel 2015 si sono poste le basi per una partnership di successo, ed è quello che continuerà ad avvenire nella seconda stagione di campionato, cioè fra 2015 e 2016".

La BMW i8 continuerà inoltre ad essere alimentata dalla tecnologia di ricarica wireless della Qualcomm e dal sistema avanzato Halo DD, che vedrà il tempo di ricarica ridotto della metà. Parlando della tecnologia di ricarica wireless Halo 7,2 kW, nella sua qualità di vice presidente e general manager dei sistemi di ricarica senza fili della Qualcomm Incorporated, Steve Pazol ha dichiarato: "Siamo entusiasti di continuare a dare il nostro sostegno alla Formula E in questa seconda stagione. È nostro intendimento mostrare le tecnologie innovative di cui siamo portatori all'interno della categoria e a utilizzare la piattaforma motorsport per accelerarne lo sviluppo: questo è perfettamente illustrato dal sistema wireless montato sulla nuova Safety Car BMW i8".

La tecnologia Qualcomm Halo DD, grazie all'ottimizzazione dell'architettura magnetica, assicura coefficienti di accoppiamento più elevati e aumenta il valore delle correnti di base del sistema, garantendo maggiore efficienza e la capacità di sopportare livelli di potenza più elevati. Invece di un sistema di ricarica wireless 3,6 kW, la BMW i8 aggiornata che funge da Safety-Car è stata ora dotata del menzionato sistema Qualcomm Halo 7,2 kW. Esso infatti fornisce il doppio della quantità di energia alla batteria e dimezza il tempo di carica, consentendo al veicolo di essere nuovamente al completo di energia in appena un'ora.

Prossimo articolo Formula E
L'ultimo saluto dei compagni della F.E a Justin Wilson

Articolo precedente

L'ultimo saluto dei compagni della F.E a Justin Wilson

Prossimo Articolo

Video, il Team Auguri raccontato “da dentro”

Video, il Team Auguri raccontato “da dentro”
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti Bruno Correia
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Ultime notizie