Formula E: cambiato il layout di Diriyah, i team non gradiscono

La pista dell'Arabia Saudita è stata modificata in alcuni punti, ma le squadre hanno dovuto lavorare per tutto il fine settimana in modo da aggiornare i propri simulatori, visto che mancano solo 14 giorni all'evento.

Formula E: cambiato il layout di Diriyah, i team non gradiscono

FIA e Formula E hanno apportato diverse modifiche al layout della pista cittadina di Riyadh, dove si terrà il primo evento della stagione 2021.

In Arabia Saudita si corre in notturna il 26-27 febbraio e lungo i 2,495km sono state installate tutte le luci a LED per quello che sarà il terzo Diriyah E-Prix della storia.

I cambiamenti riguardano l'uscita dai box e la Curva 2, la destra-sinistra 9/10 e la mista 18/19 dopo il rettilineo di partenza.

Secondo le notizie raccolte da Motorsport.com, le modifiche sono state rese necessarie da alcuni cambiamenti alla viabilità locale, con i team che giovedì scorso hanno ricevuto l'informazione che lunedì sarebbe stato svelato il nuovo disegno del tracciato.

Questo implica qualche problema a livello di simulazione per le squadre e i piloti, che si stavano allenando a casa prima di volare in Arabia Saudita.

"Hanno modificato il tracciato, ma prima di lunedì alle 14;00 non ci hanno detto come sarebbe stato - spiega Sébastien Buemi a Motorsport.com - La FIA ci ha mandato un breve aggiornamento spiegando che l'uscita dei box era stata modificata per consentire una miglior visibilità nei confronti di chi sopraggiungeva in pista, spostando il muretto".

"Poi c'è una chicane in discesa che era già molto veloce; l'hanno resa ancora più veloce. Hanno allargato i muretti il più possibile. Dopo il lungo rettilineo di partenza, c'era una sezione dove tagliavamo un po' la pista: lì hanno messo dei muri in modo da non farlo più".

"Sono piccoli cambiamenti, ma è importante prepararsi sul simulatore con la pista il più reale possibile. Non sapevamo se avremmo avuto tutto domenica sera o lunedì perché il documento FIA è stato inviato venerdì. Di conseguenza, quelli che preparano la pista, hanno passato tutto il fine settimana a lavorare perché fosse pronta il prima possibile".

"Abbiamo avuto il tutto a 14 giorni dalla gara dicendo che volevano consentirci di abbassare costi, ma alla fine non mi sembra sia stato così, anzi. Le nostre persone hanno dovuto lavorare come matti per tutto il weekend".

Ci si aspetta una cosa simile anche prima del Valencia E-Prix in April, dato che il layout verrà svelato solo due settimane prima dell'evento.

Informazioni aggiuntive di Matt Kew

condivisioni
commenti
Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono?
Articolo precedente

Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono?

Prossimo Articolo

Formula E: Thomas Chevaucher nuovo direttore di DS Performance

Formula E: Thomas Chevaucher nuovo direttore di DS Performance
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021