L’ePrix di Montréal potrebbe cambiare location

condivisioni
commenti
L’ePrix di Montréal potrebbe cambiare location
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
08 nov 2017, 11:12

Il neo sindaco della metropoli canadese si sarebbe espresso a favore del trasferimento del doppio appuntamento che chiude il campionato “full electric” dal centro città al Circuit Gilles Villeneuve della F.1.

Se il suo predecessore Denis Coderre aveva assicurato a Montréal la chiusura della stagione della Formula E almeno per tre anni, con la giunta Valerie Plante le cose potrebbero cambiare.

La neo eletta sindaca della città canadese avrebbe infatti proposto di abbandonare le vie centrali a favore della pista utilizzata dal Circus, il tutto per creare meno disagi agli abitanti e ridurre di 10 milioni di dollari una spesa altrimenti fissata a 24 milioni. 

“Non vediamo l’ora di confrontarci con il sindaco e il suo gruppo di lavoro a proposito del tema che ci riguarda”, ha riferito un portavoce della serie. “La nostra intenzione è di cooperare attivamente in modo da rendere l’appuntamento conclusivo un successo e mostrare Montreél al massimo del suo splendore”.

Da quanto si apprende gli organizzatori della Formula E avevano già avviato uno studio per capire come adattare il tracciato di Formula 1 alle esigenze della categoria, tuttavia i lavori di rifacimento della pit-lane in programma a giugno, ossia dieci giorni dopo il Gran Premio del Canada, hanno di fatto sancito l’impraticabilità di questa strada. 

Comunque andrà a finire, difficilmente potrà essere mantenuto il layout attuale, considerata la presenza di un cantiere per l’edificio appartenuto a Radio Canada e al momento in fase di ricostruzione a seguito della sua conversione ad altro uso.

Prossimo articolo Formula E
Jani: “Le finte chicane di Valencia mi sono state utili”

Previous article

Jani: “Le finte chicane di Valencia mi sono state utili”

Next article

Lotterer: “La F.E si guida all’opposto delle auto cui sono abituato”

Lotterer: “La F.E si guida all’opposto delle auto cui sono abituato”

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Scott Mitchell
Tipo di articolo Ultime notizie