Montezemolo: "Vista la macchina, sono fiducioso"

Si parla di F150 ma anche di Formula 1 in generale

Montezemolo:
Luca di Montezemolo è molto fiducioso per il mondiale 2011... "Sono fiducioso dopo aver visto la macchina. Ci stiamo impegnando a fondo: stiamo sviluppando le monoposto in due gallerie del vento: la nostra e quella della Toyota" Sospetti...Faccio un discorso assolutamente costruttivo nei confronti della Federazione, con la quale si è ricostruito un rapporto. Credo che senza fare delle rivoluzioni, avendo una F.1 molto interessante l'anno scorso con continui cambiamenti, si debba concentrarsi sul futuro”. “Oggi la Formula 1 sio basa troppo sull'aerodinamica. Ai miei tempi contava la meccanica e il motore”. “Secondo punto, i test: non si può continuare con le limitazioni dei test sia per lo sviluppo delle vetture sia per la sicurezza che per dare modo ai giovani piloti di crescere”. “Terzo: la F.1 deve tornare ad essere una categoria dove si fa ricerca. La Ferrari ha sempre avuto un grande trafserimento di tecnologia dalle corse al prodotto di serie.Noi vogliamo una F.1 avanzata, ben venga il disocrso sui consumi, sull'ecologia, ben venga il kers”. “Su tutto questo ci sono i costi: chi non può fare gli investimenti corra in Gp2 o nei kart. Non bisogna mettere dei tetti alla spesa, che poi si possono facilmente aggirare. Non possiamo fare regolamenti che parificano le prestazioni verso il basso. I motori non devono essere tutti uguali. Serve un discorso costruttivo. Con il dialogo si può migliorare una Formula già straordinaria per il futuro”. “Piloti con la valigia ci sono da sempre, oggi vengono meno molti sponsor. A maggior ragione servono i test per questi ragazzi con la valigia. Credo che sia meglio avere squadre minori che possano avere una terza macchina: è importante per avere macchine più competitive a costi più bassi. Il divario visto l'anno scorso è stato innaturale e si sono viste squadre che non erano da F.1”. Motore 4 cilindri?Ne ho parlato con Todt: per le Ferrari di serie, quando vederete la FF, vedereuna rossa con un quattro cilindri è impensabile. Ma non abbiamo mai fatto una Ferrari con il dieci cilindri. Io credo che il 6 cilindri sarebbe stato il giusto equilibrio con target importanti di consumo, ma non voglio una F.1 pauperistica". Chiamare la macchina F150 è un segnale forte. Non teme che possa alienare qualche simpatia alla Ferrari?Noi il tricolore lo abbiamo sempre avuto. È l'anno dell'Unità d'Italia è l'anno in cui siamo più orgogliosi di esserlo. La politica la lasciamo fuori, parliamo di sport: non si può che essere orgogliosi e emozionati quando si vede sventolare il tricolore dopo una vittoria. Vogliamo dare un segnali di unione in un'italia così tanto divisa. Si parla tanto di aziende non italiane e mi sembra un segnale che si voglia continuare ad esserlo”. Ritorno Alfa alle corse?Tutto è possibile: è un marchio super sportivo, fra l'altro legato agli albori della Ferrari. Vedremo...Chi avrà più vantaggi nel team fra i piloti?La domanda è di estrema attualità. Sullìorganizzazione abbiamo lavorato su deu punti: continuare sulla politica dei piccoli passi, inserendo persone dall'esterno persone competenti in alcune aree molto specifiche. L'altro è stato migliorare tutte le facilities concesse dal regolamento, lo sviluppo dell'aerodinamica. Dire cge è una Ferrari di Alonso può essere utile ai giornalisti. I piloti possono dare delle informazioni, possono chiedere delle macchine in funzione delle loro caratteristiche di guida, ma noi abbiamo il dovere di metere i due piloti alla pari. Abbiamo rivisto le equipe tecniche dei piloti. Mi auguro di rivedere un Massa come lo conoscevamo. Alonso è molto carico" Fernando ha detto che teme Schumacher nel 2011...Il problema non è l'avversario pilota, ma l'avversario macchina. Credo che abbiamo la coppia di piloti migliori per cui se gli facciamo avere una buona macchina potremo dire la nostra. La dofferenza la faranno i pilotiSi parla molto in Germania di Vettel alla Ferrari. Sarà lui il pilota futuro o un giovane del Ferrari Driver Accademy?Spero che sia un pilota del Drivers Academy. Metto sulla Ferrari un pilota che sia in grado di vincere. Ecco l'importanza di poter far crescere i giovani, poter fare i test. Su Vettel non c'è assolutamente niente, gli faccio solo i complimenti”. C'è aria di elezioni, scenderà in politica? "Qui respiriamo aria di sport e poi di industria. Lasciamo la politica rissosa, degli uni contro gli altri, fuori alla porta anche se il problema è grosso".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie