Stoffel Vandoorne
Topic

Stoffel Vandoorne

La colonna di Vandoorne: "Felice che Alonso rimanga alla McLaren"

Pur avendo mancato la zona punti, il pilota della McLaren è convinto che la gara di Austin abbia confermato i progressi del team. Inoltre è contento di continuare a lavorare con Alonso anche nel 2018: ecco la sua ultima colonna.

La colonna di Vandoorne: "Felice che Alonso rimanga alla McLaren"
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32, Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren, Pascal Wehrlein, Sauber, Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team, Kevin M
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32, pit stop action
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32, Fernando Alonso, McLaren MCL32, Sergio Perez, Sahara Force India F
Stoffel Vandoorne, McLaren
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren

Il Gran Premio degli Stati Uniti si è concluso senza la possibilità di conquistare punti nella classifica di campionato, ma al di là di questo, ho lasciato Austin con molti aspetti che mi hanno soddisfatto per quanto fatto nell’arco del weekend. Il primo è una gara che mi ha visto risalire dal fondo dello schieramento fino alla dodicesima posizione finale, ed il secondo è l’aver constatato sul campo dei progressi significativi da parte del team, riscontri che sono incoraggianti soprattutto in vista della stagione 2018.

Un passo avanti importante

Nelle prove di venerdì ho scoperto per la prima volta il circuito di Austin, e sono rimasto molto colpito dalle sensazioni che regala questa pista. Soprattutto nella prima parte, quella della sequenza di curve molto veloci, è davvero piacevole il feeling che si prova guidando una Formula 1! Le prime prove si sono svolte in condizioni un po’ difficili, a causa della pioggia. Nella sessione FP1 abbiamo iniziato il lavoro con pneumatici intermedi sperimentali, per poi passare alle slick nella seconda parte.

I tecnici della McLaren hanno portato in pista un nuovo pacchetto aerodinamico, e a causa dei problemi che hanno bloccato a lungo ai box Fernando, ho svolto io tutto il lavoro ‘aero’ con le nuove componenti. Il feeling con la monoposto è stato subito molto buono, e dopo pochi giri ho capito che si tratta di un gran passo avanti sul fronte aerodinamico. La sensazione positiva è stata confermata anche dal cronometro, visto che ho concluso la sessione con il quinto tempo.

Prima del via delle sessioni di sabato, mi è stato però comunicato che avrei pagato delle penalità a causa del cambio di power unit, quindi per il team aveva più senso montare le novità aerodinamiche sulla monoposto di Fernando. Sono così tornato all’ala anteriore vecchia, e da quel momento il feeling con la vettura non è stato più lo stesso, facendo diventare il mio weekend decisamente più in salita.

Non mi sarei aspettato una differenza così marcata, e non mi è stato d’aiuto il forte vento che si è protratto per tutto il fine settimana. Non sono più riuscito a trovare il feeling che avevo avuto nella sessione FP1, pur provando molti cambiamenti di set-up. Da un certo punto di vista non è stata una buona notizia, però in chiave futura deduco che il nuovo pacchetto sia un bel passo avanti.

Una gara importante

A causa dell’ennesimo cambio di motore sono partito dalle retrovie, ma non mi sono scoraggiato. Al via sono scattato a testa bassa, e giro dopo giro ho concretizzato una delle mie migliori corse della stagione. Con il nostro deficit di potenza non mi aspettavo davvero di poter superare così tanti avversari, e pur spingendo molto ho cercato di non stressare troppo gli pneumatici avendo pianificato con il team una strategia ad una sosta. Dopo il pit-stop abbiamo proseguito su un ritmo molto buono, continuando a superare avversari nelle zone guidate della pista cercando traiettorie differenti.

Ero così concentrato sulla mia gara da non accorgermi del momento in cui Vettel ha passato Bottas in uscita dalla curva ‘1’. Ho badato a lasciare spazio, ma non ho subito realizzato che Sebastian era sfilato tra me e Valtteri guadagnando una posizione! Alla fine, anche se il dodicesimo posto può non sembrare un gran risultato, credo che dobbiamo essere soddisfatti di quanto ottenuto. Ho perso un po’ di tempo dietro Grosjean, e ho dovuto rischiare per riuscire a passarlo, più di cosi non credo si potesse fare.

Alonso rimane alla McLaren

L'altra buona notizia del weekend è che Fernando ha prolungato il suo contratto con la McLaren. Sono assolutamente felice di continuare ad avere un compagno di squadra di questo livello, uno dei migliori confronti in assoluto in Formula 1, e considerando i molti cambiamenti che dovrà affrontare il team in vista della prossima stagione, è un bene avere stabilità sul fronte piloti. Negli ultimi tempi abbiamo confermato dei passi avanti significativi, e credo che saremo pronti ad affrontare un bel 2018.

condivisioni
commenti
Toro Rosso: Marko ha scaricato Kvyat senza il minimo rispetto!

Articolo precedente

Toro Rosso: Marko ha scaricato Kvyat senza il minimo rispetto!

Prossimo Articolo

Carey replica a Marchionne: "La F.1 è per i tifosi, non per i team!"

Carey replica a Marchionne: "La F.1 è per i tifosi, non per i team!"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021