F1 in crescita: i numeri di Liberty Media dicono che la popolarità è in aumento

condivisioni
commenti
F1 in crescita: i numeri di Liberty Media dicono che la popolarità è in aumento
Di:
21 gen 2019, 11:35

Gli spettatori che hanno guardato i GP in televisione sono cresciuti del 10% rispetto all'anno precedente, arrivando a 490,2 milioni di utenti unici. Il GP di Monaco ha registrato il più alto numero di spettatori cumulativo della stagione, con 110 milioni di appassionati alla tv.

A dispetto di argomenti di discussione ormai connaturati alla Formula 1 degli ultimi trent’anni (tra i quali spicca il luogo comune del calo di interesse) i dati resi pubblici da Liberty Media confermano una buona crescita della popolarità del Circus. Nel 2018 si è registrato un aumento significativo del numero di spettatori (sia su piattaforme digitali che Televisive) rispetto ai riscontri della stagione precedente.

In termini di spettatori unici, nel corso del 2018 si è registrato nuovo incremento a livello globale (+10%), raggiungendo la cifra complessiva di 490,2 milioni di spettatori unici. Questa crescita è risultata ancora più elevata nei primi 20 mercati (Australia, Austria, Belgio, Brasile, Cina, Francia, Germania, Grecia, Indonesia, Indonesia, Italia, Messico, Paesi Bassi, Africa, India, America Latina, Medio Oriente, Russia , Regno Unito e Stati Uniti) arrivando al 14%.

La Cina, beneficiando del ritorno dell’emittente generalista CCTV, ha triplicato il numero di spettatori rispetto al 2017, e sul fronte dei paesi in maggiore crescita ci sono da registrare il subcontinente indiano (+ 87%), Francia (+51 %), Russia (+ 27%) e USA (20%).

Il Brasile (115,2 milioni di telespettatori), la Cina (68 milioni) e gli Stati Uniti (34,2 milioni) sono i primi tre mercati in termini di copertura televisiva. Il pubblico cumulativo televisivo nei primi 20 mercati si è attestato a 1,59 miliardi, che rappresenta un aumento del 3% rispetto al 2017, confermando l’andamento positivo registrato già dodici mesi fa.

Il Gran Premio di Monaco ha registrato il più alto numero di spettatori cumulativo della stagione, con 110 milioni (+ 10% su base annua). Altri sei eventi hanno superato i 90 milioni di spettatori: Bahrain, Francia, Austria, Gran Bretagna, Italia e Messico.

Nel 2018 anche il numero di utenti sulle piattaforme social media di Formula 1 è cresciuto in modo significativo, raggiungendo i 18,5 milioni di follower su Facebook, Twitter, Instagram e YouTube (+53,7 rispetto al 2017), confermando la Formula 1 come lo sport in maggiore crescita sulle piattaforme social media.

Il numero medio di utenti unici nelle settimane di gara è stato superiore dell'11,1% rispetto all'anno precedente, con un numero sempre maggiore di contenuti visualizzati.

I contatti totali sono cresciuti del 29,2% (10,4 miliardi), le visualizzazioni video del 77,2% (2,0 miliardi) e i minuti guardati sono quasi raddoppiati, raggiungendo 1,75 miliardi (+ 84,6%). La crescita della F1 su YouTube è stata particolarmente positiva, con un incremento del 115%.

Anche il sito Formula1.com ha confermato una stagione molto positiva, con un numero di visualizzazioni di pagine e video cresciuto rispettivamente a 333,3 milioni (+ 20,5%) e 37,2 milioni (+ 5,3%), mentre i minuti sono saliti a 70,7 milioni (+ 5,3%) e gli utenti unici hanno raggiunto i 45,2 milioni (+ 2,9%).

Il numero di fan che seguono regolarmente la Formula 1 ha registrato un aumento durante il 2018, passando da 503 a 506 milioni.

I dati hanno fornito anche informazioni interessanti sulla età degli appassionati: 205 milioni hanno un’età inferiore a 35 anni, ponendo la Formula 1 al terzo posto tra le discipline sportive a livello mondiale in termini di numero di fan in questa fascia di età.

Il 62% risulta under 45, e con un'età media di 40 anni, il gruppo di appassionati di F1 è in linea con altri importanti sport e campionati mondiali (Calcio, NBA, NFL, Tennis) che registrano un'età media tra i 39 ei 40 anni.

Prossimo Articolo
Il vero costo della F1: ecco tutte le tasse di iscrizione per il 2019

Articolo precedente

Il vero costo della F1: ecco tutte le tasse di iscrizione per il 2019

Prossimo Articolo

Mick Schumacher sceglie Nicolas Todt come manager e fa "squadra" con Charles Leclerc

Mick Schumacher sceglie Nicolas Todt come manager e fa "squadra" con Charles Leclerc
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Roberto Chinchero