Brown sfida Ferrari a svelare i segreti dell'accordo sui motori

Il CEO della McLaren Zak Brown ha sfidato il capo del team Ferrari Mattia Binotto a dimostrare le sue considerazioni sportive "etiche" rilasciando tutti i dettagli sull'accordo segreto con la FIA sulle power unit 2019.

Brown sfida Ferrari a svelare i segreti dell'accordo sui motori

All'inizio del 2020 la Ferrari è stata nell'occhio del ciclone quando la FIA ha annunciato di aver raggiunto un accordo privato con il team del Cavallino Rampante che ha formalmente concluso le investigazioni riguardo la legalità dei V6 ibridi prodotti a Maranello.

L'accordo è stato trovato perché la FIA non voleva un lungo caso giudiziario sulla questione, non essendo stata in grado di dimostrare che la Ferrari ha infranto le regole. D'altronde, la Ferrari stessa, ha sempre dichiarato - risultando irremovibile sulla sua posizioni - di essere stata all'interno delle regole.

Le squadre rivali - escludendo ovviamente quelle motorizzate Ferrari - hanno mostrato tutta la loro insoddisfazione riguardo la riservatezza dell'accordo, ma la FIA ha fatto sapere di aver fatto tutto nel pieno rispetto delle regole.

Il presidente della FIA Jean Todt, tramite un'intervista rilasciata a Motorsport.com, ha affermato però che sarebbe stato felice di rilasciare tutti i dettagli dell'accordo. Tuttavia, secondo i termini dei regolamenti giudiziari della FIA, non avrebbe potuto e non può farlo se non con la piena approvazione della Ferrari. Questa, però, non è arrivata.

Sulla scia dei commenti di Mattia Binotto al quotidiano The Guardian, il quale ha parlato di "dovere etico" della Ferrari nel prendersi cura del suo personale difendendolo andando contro un ulteriore abbassamento del budget cap, Zak Brown, amministratore delegato della McLaren, ha affermato che tale posizione morale dovrebbe essere estesa anche agli altri.

"Sono a favore dei doveri etici. E, sulla falsariga dell'etica, penso che sarebbe bello se Mattia condividesse con noi i dettagli dell'accordo segreto con la FIA, che riguardava la presunta violazione delle norme da parte dei loro motori. Questo considerando che la FIA stessa si è offerta volontariamente di condividere".

"Mentre siamo in tema di etica e trasparenza, penso che sarebbe uno buon argomento e sarebbe anche un buon momento per farlo", ha concluso il CEO della McLaren.

I rivali della Ferrari avevano scritto a tal proposito una lettera all'inizio della stagione per spiegare il loro disagio sulla natura dell'accordo segreto tra la Ferrari e la FIA, ma da allora la Mercedes ha preso le distanze dai contestatori e ha evitato di essere coinvolta nella questione.

condivisioni
commenti
Martini: "Il retroscena del mio contratto Ferrari"

Articolo precedente

Martini: "Il retroscena del mio contratto Ferrari"

Prossimo Articolo

Leclerc: "Felice se Vettel rimane in Ferrari"

Leclerc: "Felice se Vettel rimane in Ferrari"
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021