Abiteboul: "Le evoluzioni del V6 Renault varranno oltre 5 decimi!"

condivisioni
commenti
Abiteboul:
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Giacomo Rauli
18 apr 2018, 11:28

Il boss di Renault Sport F1 annuncia che gli aggiornamenti per il V6 francese dovrebbero consentire di recuperare il gap da Ferrari e Mercedes, anche se "Loro non staranno a guardare...".

Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team R.S. 18
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 e Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 lotta con Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team R.S. 18, arriva in griglia
Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team R.S. 18
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Fernando Alonso, McLaren MCL33 Renault
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer

Renault ha iniziato la stagione risultando anche quest'anno il terzo motorista in termini di prestazioni dopo Ferrari e Mercedes. Il gap dai V6 ibridi prodotti a Maranello e Brixworth sembra essere leggermente diminuito in Cina, quando la Casa francese ha permesso ai team a cui fornisce i motori di usare mappature più spinte nelle Qualifiche. 

Questa mappatura dovrebbe essere valso poco più di un decimo nelle prestazioni, ma in Renault hanno in mente un piano di sviluppo davvero corposo. L'obiettivo è certamente importante: colmare il gap da Ferrari e Mercedes, che hanno dimostrato di avere un propulsore ancora più performante.

"Parliamo di una notevole quantità di sviluppo nel corso della stagione. Questi credo che ci consentiranno di fare un bel passo in avanti per quanto riguarda le prestazioni, dovrebbero essere così buoni da chiudere il gap che abbiamo attualmente da Mercedes e Ferrari, ma certamente i nostri rivali non rimarranno fermi a guardare".

"Per il momento abbiamo potuto incrementare la nostra potenza potendo garantire poco più di un decimo al giro alle monoposto equipaggiate dai nostri motori, ma il piano di sviluppo dovrebbe valere più di mezzo secondo".

"Abbiamo novità legate alla potenza del motore a partire dalla quinta gara del Mondiale (il Gran Premio di Spagna al Montmelo, ndr) in poi". Più avanti nella stagione arriveranno aggiornamenti hardware.

Parte del programma Renault sarà introdurre la MGU-K provata lo scorso anno (alleggerita di 5 chilo rispetto a quella tradizionale), che dovrebbe dare un ulteriore supporto alle performance anche con il suo sistema di recupero dell'energia.

"Ci sono un paio di miglioramenti su cui stiamo lavorando sul motore e potrebbero darci un aiuto nel corso delle Qualifiche. Il prossimo aggiornamento sarà legato all'hardware. Questo non avverrà prima dell'introduzione dell'unità motrice numero 2 della stagione. Spero che ciò avvenga il più tardi possibile".

"Stiamo cercando di esplorare ogni strada possibile per recuperare il gap da Mercedes e Ferrari. Dobbiamo trovare cose che facciano la differenza. Penso che il divario in Qualifica in Cina sia stato minore rispetto a quanto visto nei GP precedenti. Ancora una volta il nostro passo avanti non è stato sufficiente, ma abbiamo aggiornamenti che ci faranno migliorare".

Informazioni aggiuntive di Edd Straw

Prossimo articolo Formula 1
GP di Baku: scelta gomme aggressiva per la Ferrari con 10 set di ultrasoft

Previous article

GP di Baku: scelta gomme aggressiva per la Ferrari con 10 set di ultrasoft

Next article

Force India: modifiche al diffusore per ritrovare il carico perduto

Force India: modifiche al diffusore per ritrovare il carico perduto
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Scott Mitchell
Tipo di articolo Ultime notizie