Norris si riscatta in Gara 3, Gunther a muro riapre il campionato

Secondo successo del weekend per il rookie del team Carlin che, grazie al ritiro di Gunther, sale in seconda posizione in classifica piloti a soli 18 punti. Eriksson regala un'altra rimonta ed è secondo davanti a Guanyu Zhou.

E' arrivato subito il riscatto per Lando Norris a Spa-Francorchamps. Il rookie della Carlin, dopo essere stato costretto al ritiro in Gara 2 a seguito del contatto con Zhou ed aver perso la pole di Gara 3 proprio per l'incidente con il pilota della Prema, ha mostrato i muscoli nell'ultimo appuntamento del weekend fornendo una prova maiuscola.

Norris è scattato dalla quarta casella in griglia, ma già nel corso del primo giro è riuscito ad avere la meglio su Callum Ilott con un sorpasso deciso a Les Combes che l'ha proiettato in terza posizione, per poi salire in seconda piazza una tornata dopo sfruttando al meglio la potenza del proprio propulsore Volksvagen contro il Mercedes di Gunther.

Una volta avuta strada libera, Norris ha iniziato a spingere per chiudere il gap nei confronti di Zhou, ma la rincorsa dell'inglese è stata neutralizzata al quarto passaggio.

Gunther e Hughes, in lotta per la quarta posizione, sono infatti entrati in contatto nel rettilineo del Kemmel, con il tedesco che ha colpito con la posteriore sinistra l'anteriore destra della monoposto Hitech GP andando a schiantarsi violentemente contro le barriere.

Gunther è uscito incolume dalla propria vettura, ma la direzione gara si è vista costretta a far intervenire la Safety Car per consentire ai commissari di rimuovere la Prema del tedesco.

Alla ripartenza Norris è stato implacabile e, dopo aver preso la scia di Zhou al Kemmel, ha sferrato la zampata decisiva prendendo il comando della gara per non cedere più la prima posizione sino alla bandiera a scacchi.

Decisamente intensa la lotta per il secondo gradino del podio che ha visto ancora una volta un Joel Eriksson protagonista di una rimonta da applausi.

Lo svedese, dopo essersi avviato dalla decima casella, ha ripetuto il copione visto in Gara 2 ed è riuscito a sfruttare al meglio la potenza del proprio propulsore per sopravanzare prima Ilott e successivamente Zhou e riaprire il campionato grazie all'ennesimo piazzamento.

Guanyu Zhoud è stato protagonista di una gara vissuta tutta all'attacco ed all'ultimo giro è riuscito ad avere la meglio nella lotta con il compagno di team Ilott per la conquista del terzo gradino del podio, mentre il britannico, nonostante la partenza dalla pole, è apparso ancora una volta poco incisivo anche se le prestazioni del motore Mercedes non hanno di certo agevolato sui tratti veloci del tracciato.

Il team Carlin riesce a piazzare tre vetture in top ten grazie al quinto posto di Jehan Daruvala, secondo sul podio riservato ai rookies, e Ferdinand Habsburg, ma il duo della squadra inglese ha regalato un grande spettacolo nella lotta a tre con Ralf Aron per la quinta piazza.

Di rilievo la rimonta di Mick Schumacher dalla tredicesima posizione in griglia sino all'ottava piazza. Il tedesco è riuscito ad avere la meglio su Harrison Newey, nono, e Joey Mawson, decimo.

Al termine del round di Spa-Francorchamps la lotta per il campionato di riapre. Gunther, infatti, resta in prima posizione in classifica a quota 266, ma Lando Norris sale in seconda piazza con 248 davanti ad Eriksson con 240 punti.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati EUROF3
Evento Spa-Francorchamps
Circuito Spa-Francorchamps
Piloti Lando Norris , Guan Yu Zhou , Joel Eriksson
Team Carlin
Articolo di tipo Gara