Formula 1 MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
10 giorni
WSBK
G
Estoril
07 mag
Rinviato
G
Aragon
21 mag
Prossimo evento tra
39 giorni
Formula E WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
29 apr
Prossimo evento tra
17 giorni

XRace Sport nel CIR 2020: una Citroen C3 R5 per Antonio Rusce

Il pilota reggiano, per la sua quinta stagione nel Campionato Italiano Rally ha scelto la vettura francese per dare l’assalto al titolo “asfalto”, affiancato ancora da Sauro Farnocchia.

XRace Sport nel CIR 2020: una Citroen C3 R5 per Antonio Rusce

X Race Sport comunica oggi che tornerà a competere nel Campionato Italiano Rally con un programma definito per la rincorsa al titolo “asfalto” (Campionato Italiano Rally Asfalto-CIRA) con Antonio Rusce e Sauro Farnocchia.

La vettura scelta per la quinta stagione tricolore di Rusce è la Citroen C3 R5 del Team FPF Sport gommata Pirelli e le gare previste sono sei: 43° Rally del Ciocco (13-14 marzo), 44° Rally 1000 Miglia (17-18 aprile), Rally RomaCapitale (24-26 luglio), 67° Rallye Sanremo (25-26 settembre), 38° Rally 2 Valli (23-25 ottobre).

Il programma, oltre alle sei gare su asfalto della massima serie tricolore di corse su strada (prima gara al Ciocco il 13-14 marzo), prevede anche la partecipazione a rallies Rusce è molto affezionato: sarà infatti al via al Rally “Appennino Reggiano”, la settimana successiva all’impegno del Ciocco, ed al “Città di Modena” a settembre.

Antonio Rusce, classe 1972, reggiano di Rubiera, lo scorso anno nel CIRA è giunto secondo, oltre ad aver vinto la Coppa di quinta zona ed aver firmato il terzo posto alla finale di Coppa Italia a Como, ed in questo 2020 si avvia dunque ad una nuova ed esaltante stagione nella quale, capitalizzando le significative esperienze precedenti, punterà alla vittoria del titolo.

“Ci si riprova con una nuova macchina – commenta Rusce – con stimoli nuovi, anche con un nuovo team. L’obiettivo è quello di capitalizzare le esperienze passate per puntare a salire di un gradino sul podio, quindi a cercare il titolo. Credo che potrò avere un “pacchetto” auto-gomme-squadra di altissimo livello, che unito all’avere di nuovo al mio fianco Sauro Farnocchia siano ottimi presupposti per disputare un campionato ad alto livello. Ringrazio tutti i miei partner e la scuderia che anche quest’anno mi daranno sostegno nel programma sportivo che parte con forti ambizioni, spero di non disattendere le loro aspettative”.

condivisioni
commenti
Caos chiodi, ora i piloti rischiano la responsabilità oggettiva

Articolo precedente

Caos chiodi, ora i piloti rischiano la responsabilità oggettiva

Prossimo Articolo

Andreussi, il ritorno: "Avessi rifiutato non mi sarei perdonata"

Andreussi, il ritorno: "Avessi rifiutato non mi sarei perdonata"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie CIR
Piloti Antonio Rusce
Autore Giacomo Rauli