Rudy Michelini nel CIR corre anche per la sclerosi multipla

condivisioni
commenti
Rudy Michelini nel CIR corre anche per la sclerosi multipla
Di:
21 mar 2019, 09:06

Il pilota toscano comincia dal Ciocco la sua avventura 2019 con la Skoda della MoviSport su cui campeggia il logo dell'associazione AISM.

Un connubio di intenti di grande spessore, quello tra Rudy Michelini ed AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. L’organizzazione – l’unica in Italia ad occuparsi della malattia – avrà nel pilota lucchese il proprio testimonial per ciò che concerne l’aspetto sportivo, strutturato attraverso la partecipazione al Campionato Italiano Rally.

Un legame che interesserà le parti già dal fine settimana, con Rudy Michelini intento ad affrontare il primo appuntamento della massima serie, sulle strade del Rally del Ciocco, in scena sull’asfalto di Media Valle e Garfagnana tra venerdì e sabato.

Un impegno al quale sarà garantito un elevato impatto mediatico e che vedrà Rudy Michelini affrontare le prove speciali in programma potendo contare su elementi la cui espressione – già nella passata stagione – è valsa la seconda posizione nel Campionato Italiano Rally Asfalto, la sesta nella “top ten” assoluta.

Con i colori della scuderia Movisport, Rudy Michelini si presenterà al primo “start” della gara facendo leva sulle potenzialità della Skoda Fabia R5 messa a disposizione dal team PA Racing, sulle coperture Pirelli e sull’affiatamento cementato dalla collaborazione con Michele Perna, co-pilota di grande esperienza ed affidabilità. Un appuntamento che evoca al driver buone sensazioni, valida occasione per iniziare nel migliore dei modi la collaborazione con AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

“Delle strade del Ciocco ho ottimi ricordi, essendo salito sul podio assoluto in più di un’occasione – il commento di Rudy Michelini – sono orgoglioso del fatto che una realtà come AISM abbia pensato a me come testimonial. Purtroppo, la sclerosi multipla colpisce molti giovani. Credo che cercare nello sport motoristico uno spunto per garantire maggiore sensibilizzazione sull’argomento sia bellissimo. E’ con molto piacere che, nella livrea della mia Skoda Fabia, abbiamo accolto il loro marchio. L’imperativo è cercare il massimo risultato, io sulle prove speciali ed i professionisti di AISM nella lotta a questa piaga”.

Il 42° rally Il Ciocco e Valle del Serchio, appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally, scatterà venerdì 22 marzo con la cerimonia di partenza a Forte dei Marmi, “la perla della Versilia”, alle ore 17.15, pochi minuti prima del via della Prova Speciale numero 1, due chilometri e duecento metri di spettacolo sul lungomare. La partenza alle ore 6.30 di sabato 23 marzo apre una giornata di gara intensa, contraddistinta da ben quattordici prove speciali, con tre passaggi sui quasi sette km di “Massa Sassorosso” (ore 7.51, ore 13.04 e ore 18.08), altri tre passaggi sui quasi venti chilometri della “Careggine” (ore 8.25, ore 13.38 e ore 18.42), la prova più lunga del rally, poi due passaggi sui 17,19 km di “Tereglio” (ore 9.51 e ore 15.05) e altri due sui 14,32 km di “Renaio” (ore 10.45 e ore 15.59), inframezzate dalle immancabili, spettacolari e divertenti “corte” NoiTv (ore 9.17 e ore 11.17) e “Il Ciocco” (ore 14.32 e ore 16.33), il cui svolgimento avverrà all’interno della Tenuta Il Ciocco.

L’arrivo è previsto per le ore 19.30, sempre di sabato 23 marzo, a Castelnuovo di Garfagnana, cittadina che ospiterà anche il Parco Assistenza e i Riordini della gara.

AISM – ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA

AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, è l’unica organizzazione in Italia che si occupa in modo strutturato e organico di tutti gli aspetti legati alla sclerosi multipla (SM), attraverso una prospettiva d’insieme che abbraccia il tema dei diritti delle persone con SM, i servizi sanitari e socio-sanitari, la promozione, l’indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica. La SM è una malattia tra le più comuni e più gravi del sistema nervoso centrale: è cronica, imprevedibile, progressivamente invalidante. Colpisce in numero maggiore le donne, in un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini, ed esordisce per lo più tra i 20 e i 40 anni. I sintomi e il decorso della malattia variano da persona a persona. In Italia c’è una nuova diagnosi di SM ogni 3 ore. Nata nel 1968 per rappresentare i diritti e le speranze delle persone con SM, AISM è da allora il punto di riferimento più autorevole per chi è colpito dalla patologia, ma anche per i familiari, gli operatori sociali e sanitari e tutti coloro impegnati a cambiare la realtà della sclerosi multipla. Un percorso concreto che ha richiesto pianificazione, partecipazione, passione, applicazione costante, e uno sguardo sempre orientato al risultato e all’impatto generato sulla comunità. Tutto ciò con un’attenzione permanente ai principi etici di riferimento e a una cultura della trasparenza sempre impegnata al dare conto.

Prossimo Articolo
Citroen, Rossetti: "Al Ciocco temo fango e scarsa aderenza. Fondamentale la scelta gomme"

Articolo precedente

Citroen, Rossetti: "Al Ciocco temo fango e scarsa aderenza. Fondamentale la scelta gomme"

Prossimo Articolo

Ciocco, PS1: Campedelli apre le danze davanti ad Albertini e Basso

Ciocco, PS1: Campedelli apre le danze davanti ad Albertini e Basso
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie