Suzuki: ecco le novità per il Challenge 2022

Lo storico monomarca che Suzuki promuove nell’ambito del Campionato Italiano Cross Country sta per vivere la sua 23a edizione con una formula inedita. La prossima stagione ammesse tutte le off-road T1, T1 nazionale, T2 e TH. Codecà svilupperà la Jimny T2 per il 2023.

Suzuki: ecco le novità per il Challenge 2022

Suzuki archivia con grande soddisfazione l’annata 2021, che l’ha vista ottenere il quattordicesimo titolo Costruttori consecutivo nel Campionato Italiano Cross Country Rally, ed è pronta a presentare grandi novità per la stagione sportiva off-road 2022.

La Casa di Hamamatsu e l’organizzatore Emmetre Racing propongono una nuova formula per il Suzuki Challenge: lo storico monomarca aprirà le iscrizioni anche ai gruppi T1, T1 nazionale, T2 e TH per permettere a un maggior numero di appassionati di gareggiare e di partecipare a costi accessibili alle prestigiose gare del tricolore Cross Country Rally.

Inoltre per la prima volta Suzuki si concentrerà sullo sviluppo di una Jimny T2 che potrebbe essere poi proposta alla clientela sportiva nel 2023.

Divertimento per tutti

Nel 2022 il Suzuki Challenge tornerà ad animare la scena sportiva fuoristradistica e lo farà con una formula più avvincente e coinvolgente che mai.

Nella sua 23a edizione il trofeo punterà ad ampliare il numero dei concorrenti, ammettendo alla partenza tutte le Suzuki da off-road di qualsiasi modello e qualunque epoca, oltre a diverse tipologie di omologazione.

Per la gioia degli appassionati e gentlemen driver, nel Suzuki Challenge 2022 potranno essere schierate infatti Samurai, Jimny, Vitara e Grand Vitara dei gruppi T1, T1 nazionale, T2 e TH.

Le classifiche avranno coefficienti specifici per i prototipi più performanti e per quelli semplificati, così come per le vetture strettamente derivate dalla serie e per le auto da competizione con le omologazioni più datate.

In questo modo anche chi è in possesso di una vettura con alle spalle numerosi chilometri ed anni ma ancora efficiente, potrà metterla alla prova divertendosi a costi ragionevoli e cimentandosi in gare e percorsi tecnici organizzati in modo professionale.

Le prove su cui si articolerà il Suzuki Challenge 2022 sono sei:

Italian Baja di Primavera
29a Italian Baja D’Italia
29° Rally Adriatico
8° San Marino Cross Country
3° Cross Country Rally Città di Arezzo - Crete Senesi Valtiberina
Baja Greek in Grecia.

Con questa svolta, permessa anche dalla ultra cinquantennale tradizione fuoristradistica del marchio e dalla proverbiale affidabilità dei suoi mezzi, Suzuki guarda dunque al passato per assicurare un futuro al Trofeo e al mondo del Cross Country.

Una nuova prospettiva

Proprio la volontà di gettare solide basi per l’avvenire spiega la decisione di concentrare energie e risorse nello sviluppo di un kit di preparazione da proporre in futuro alla clientela sportiva per il Suzuki Challenge e non solo.

Chiusa l’esperienza con la Grand Vitara 3600, che ha portato nella bacheca Suzuki 11 Titoli assoluti nel Campionato Italiano, 10 con Lorenzo Codecà e 1 con Andrea Dalmazzini, e addirittura 15 Titoli di Campionato Marche, la Casa di Hamamatsu sta allestendo un Jimny in configurazione T2, con modifiche limitate rispetto alla vettura standard.

L’auto sarà affidata in gara proprio alle esperte mani di Lorenzo Codecà, che metterà alla frusta il Jimny e collauderà quei componenti utili a rendere l’auto più competitiva e prestante, lasciando immutata la sua proverbiale robustezza.

L’avventura nel DNA

Suzuki propone da oltre mezzo secolo auto 4x4 che assecondano gli stili di vita più attivi e consentono di entrare in contatto con la natura, raggiungendo mete spesso precluse agli altri veicoli.

L’attuale gamma 100% ibrida Suzuki raccoglie l’eredità dei gloriosi modelli del passato ed è pronta ad affrontare ogni avventura e qualunque percorso nel massimo rispetto dell’ambiente.

La gamma di Hamamatsu, ad eccezione di Swace dispone oggi di serie o a richiesta della trazione integrale, che Suzuki propone in diverse varianti. Ciascuna di esse ha caratteristiche differenti per adattarsi meglio allo spirito dei vari modelli cui è destinata e per soddisfare le esigenze di mobilità di qualsiasi automobilista.

Per ulteriori informazioni e per ricevere il regolamento al trofeo Suzuki Challenge 2022 scrivere a: emmetreracing@inwind.it oppure consultare il sito www.motorsport.suzuki.it.

condivisioni
commenti
Dakar: Audi completa i primi test con il prototipo RS Q e-tron
Articolo precedente

Dakar: Audi completa i primi test con il prototipo RS Q e-tron

Carica commenti