Kawasaki a Misano per consolidarsi in testa al Mondiale Superbike

condivisioni
commenti
Kawasaki a Misano per consolidarsi in testa al Mondiale Superbike
Di: Lorenzo Moro
03 lug 2018, 13:25

Il team delle verdone è pronto per l'imminente gran premio di Misano con i due piloti entrambi bisognosi di vincere: Rea per confermarsi leader incontrastato del mondiale e Sykes per cercare una necessaria riscossa.

Tom Sykes, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing, festeggia
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing

Non c'è estate senza mare e, come giusto che sia, anche la Superbike si muove verso la Riviera romagnola per il nono appuntamento di questo campionato 2018: sarà infatti il circuito di Misano intitolato a Marco Simoncelli il teatro dell'ultima battaglia che vedrà impegnati i piloti delle derivate di serie prima della pausa estiva.

Il primo team a rompere gli indugi ed a proclamarsi pronto per il GP che andrà in scena il prossimo weekend del 6-8 Luglio 2018, è il Kawasaki Racing Team con le sue due punte di diamante Tom Sykes e Jonathan Rea. In particolare quest'ultimo si presenta a Misano in uno stato di forma clamoroso, con le due vittorie consecutive di Laguna Seca, Rea infatti è salito sul gradino più alto del podio ben 8 volte in questo 2018 ed attualmente conduce la classifica piloti con un vantaggio di 75 punti su Chaz Davies (Ducati ufficiale).

Lo stesso Rea ha dichiarato: "Misano è uno dei miei tracciati preferiti, arrivo qui riposato e carico per l'ultima gara prima della pausa estiva. Questo circuito è caratterizzato da un mix di tutto, è molto piatto ed è difficile trovare il giusto compromesso con il setup... dovremo lavorare duro fin dal venerdì per esser sicuri di essere competitivi. Dobbiamo assolutamente consolidare la nostra posizione nel campionato, il nostro obiettivo è di lavorare come abbiamo già lavorato nelle ultime gare e di massimizzare il nostro potenziale".

D'altro canto Tom Sykes invece sta sofferendo un campionato di alti e bassi, conditi anche dalle recenti polemiche che lo vedono protagonista a seguito dell'incidente avvenuto tra lui ed il suo compagno di squadra a Brno e dalle "voci di paddock" che vedono il numero 66 prossimo alla porta per lasciare la sella a Leon Haslam per il 2019. Sykes attualmente è comunque quarto in classifica e, dopo la delusione di Laguna Seca, punta a tornare sul podio a Misano, memore della sua vittoria qui l'anno scorso.

Leggi anche:

Di seguito le considerazioni del pilota inglese: "Misano è bellissima e con un sacco di pubblico. È bello essere parte integrante di questa atmosfera e di questo show. Arrivo a Misano consapevole di avere buone informazioni da cui partire per il setup della mia Ninja anche perché a Misano i tempi sul giro sono sempre molto simili e bisogna essere estremamente tecnici per poter fare la differenza ed emergere".

Infine a Misano dovremmo rivedere in pista anche Toprak Ratzgatlioglu che, messo fuori gioco per la rottura di un dito a seguito di una caduta a Laguna Seca, punta a tornare in pista nella corsa di casa del Team Puccetti Racing.

Prossimo Articolo
Kawasaki: Sykes sempre più fuori, arriva Haslam nel 2019?

Articolo precedente

Kawasaki: Sykes sempre più fuori, arriva Haslam nel 2019?

Prossimo Articolo

Loris Baz: "Nel 2017 a Misano Althea fece uno dei risultati migliori. Voglio cercare di ripeterlo"

Loris Baz: "Nel 2017 a Misano Althea fece uno dei risultati migliori. Voglio cercare di ripeterlo"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Misano
Piloti Tom Sykes , Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Autore Lorenzo Moro