Jonathan Rea da record, firma la prima Superpole della stagione

A Phillip Island il Campione del mondo in carica si impone nella qualifica e conquista la Superpole. Leon Haslam è secondo, mentre Alvaro Bautista chiude la prima fila con il terzo crono. Ancora problemi per Davies, che non va oltre la sedicesima posizione.

Jonathan Rea da record, firma la prima Superpole della stagione

La prima qualifica della stagione 2019 del Mondiale Superbike si chiude nel segno di Jonathan Rea. Dopo essere rimasto attardato nelle tre sessioni di prove libere, il Campione del mondo in carica agguanta la Superpole a Phillip Island con il tempo record di 1’29.4123 ed in Gara 1 scatterà dalla prima casella. Beffato così Alvaro Bautista, che fino ad ora aveva dominato tutti i turni del venerdì, andando al comando anche nelle FP3 e riuscendo a scendere sotto l’1.30.

Doppietta Kawasaki in questa sessione rinnovata (si è tornati al format di 25 minuti, togliendo Superpole 1 e Superpole 2), con Leon Haslam in seconda posizione. Il britannico resta a 2 decimi dal compagno di squadra e si porta davanti al dominatore assoluto delle libere. Il rookie della Ducati infatti non riesce ad eguagliare il tempo record di Rea e chiude la prima fila con il terzo tempo.

Apre la seconda fila Tom Sykes, che conferma l’ottimo potenziale della BMW e accusa 409 millesimi di ritardo dal poleman. Alle sue spalle troviamo Alex Lowes, primo dei piloti Yamaha. Il britannico non va oltre la quinta posizione dopo essere andato anche al comando ad inizio qualifica ed incassa mezzo secondo dal leader. Sesto crono per Sandro Cortese: buona prestazione per l’esordiente in Superbike, che rientra nei primi dieci alla sua prima Superpole nella massima classe delle derivate di serie.

Resta più attardato Michael van der Mark, settimo alla fine della qualifica. Il ritardo da Rea è di quasi un secondo e paga 3 decimi dal compagno di squadra. Poco soddisfatto è anche Marco Melandri, che completa la terza fila conquistando il nono tempo. 988 sono i millesimi che separano l’italiano del team GRT dalla vetta e per lui la gara sarà in salita. Tra i due piloti Yamaha si inserisce Michael Ruben Rinaldi, che in sella alla Ducati del team BARNI riesce ad agguantare l’ottavo crono, alla sua prima presenza sul tracciato di Phillip Island.

Chiude la top 10 Leon Camier, primo pilota ad andare oltre il secondo di ritardo da Jonathan Rea. In quarta fila con lui i due piloti indipendenti Eugene Laverty e Jordi Torres, undicesimo e dodicesimo rispettivamente. Molto attardato Markus Reiterberger, che scatterà dalla tredicesima casella e resta piuttosto indietro rispetto al compagno di squadra Sykes. Deluso anche Toprak Razgatlioglu, forte sia nei test che nelle libere, ma solo quattordicesimo in qualifica.

Soffre ancora Chaz Davies: il gallese è alle prese con problemi fisici e di adattamento alla nuova Panigale V4 e non riesce a trovare un tempo che gli permetta di lottare con i piloti di testa. Per il pilota Ducati arriva solo un sedicesimo crono, a ben due secondi dalla vetta.

Risultati Superpole e griglia di partenza Gara 1

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 7 1'29.413     178.967
2 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 9 1'29.624 0.211 0.211 178.545
3 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 13 1'29.729 0.316 0.105 178.336
4 66 United Kingdom Tom Sykes  Kawasaki 7 1'29.822 0.409 0.093 178.152
5 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 10 1'29.987 0.574 0.165 177.825
6 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 8 1'30.159 0.746 0.172 177.486
7 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 11 1'30.361 0.948 0.202 177.089
8 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 11 1'30.390 0.977 0.029 177.032
9 33 Italy Marco Melandri  Ducati 10 1'30.401 0.988 0.011 177.011
10 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 8 1'30.608 1.195 0.207 176.606
11 50 Ireland Eugene Laverty  Ducati 12 1'30.730 1.317 0.122 176.369
12 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 10 1'30.760 1.347 0.030 176.311
13 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 11 1'30.900 1.487 0.140 176.039
14 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 7 1'31.015 1.602 0.115 175.817
15 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 7 1'31.062 1.649 0.047 175.726
16 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 11 1'31.587 2.174 0.525 174.719
17 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 11 1'31.626 2.213 0.039 174.644
18 52 Alessandro Delbianco  Honda 8 1'32.135 2.722 0.509 173.679
  17 Troy Herfoss  Honda 2 1'36.895 7.482 4.760 165.147
condivisioni
commenti
Delbianco soddisfatto a metà: “Non è facile, ma sono migliorato rispetto ai test”

Articolo precedente

Delbianco soddisfatto a metà: “Non è facile, ma sono migliorato rispetto ai test”

Prossimo Articolo

Bautista e la Ducati Panigale V4 dominano al debutto a Phillip Island in Gara 1!

Bautista e la Ducati Panigale V4 dominano al debutto a Phillip Island in Gara 1!
Carica commenti
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021