Honda Moriwaki Althea presenta la CBR1000RR SP2 per la SBK 2019

Tornata in veste ufficiale, Honda ha svelato in Australia la CBR1000RR SP2 che disputerà il campionato Superbike del 2019. Sarà affidata a Leon Camier e Ryuichi Kiyonari,che scenderanno in pista già domani per gli ultimi test pre-stagionali.

Honda Moriwaki Althea presenta la CBR1000RR SP2 per la SBK 2019
Honda CBR1000RR, Honda WSBK Team
Leon Camier, Ryuichi Kiyonari, Honda WSBK Team
Leon Camieri, Honda WSBK Team
Ryuichi Kiyonari, Honda WSBK Team
Honda CBR1000RR, Honda WSBK Team
Leon Camier, Ryuichi Kiyonari, Honda WSBK Team
Honda CBR1000RR, Honda WSBK Team

La stagione 2019 è alle porte, tutto è pronto e anche le squadre hanno svelato le proprie moto. Mancava all’appello solo la Honda, che oggi a Phillip Island ha tolto i veli alla nuova CBR1000RR SP2. Tanta attesa per la Casa alata, che riparte con un progetto totalmente rinnovato: tornata in maniera ufficiale, ha il supporto di Althea e Moriwaki.

Honda torna così alle origini per la prima volta dal 2002. L’annuncio è arrivato ad EICMA e la squadra ha iniziato a lavorare sin da subito per poter portare in pista una moto competitiva. Affidata al confermato Leon Camier e al nuovo ingaggiato Ryuichi Kiyonari, è stata scoperta nella notte italiana e già domani inizierà a girare nei test che precedono l’avvio della stagione.

 “È un grande onore essere coinvolto in questo progetto con il sostegno di Honda e con l’esperienza di Moriwaki e Althea”, afferma Leon Camier durante la presentazione della moto. “Sicuramente è tutto nuovo e questo vuol dire che abbiamo tanto lavoro da fare, ma credo che abbiamo un buon potenziale e sono impaziente di vedere cosa possiamo fare”.

“Sarà bello tornare in pista con i nostri avversari questa settimana e capire a che livello siamo”, prosegue il britannico. “Come detto, dobbiamo lavorare molto, la moto è stata sviluppata in un campionato diverso, ma siamo pronti per questa sfida. Il nostro obiettivo è quello di migliorare gara dopo gara”.

Ryuichi Kiyonari, che torna nel mondiale delle derivate di serie dopo nove anni, non vede l’ora di ricominciare: “Sono entusiasta di avere l’opportunità di ritornare in Superbike e ringrazio Honda, Moriwaki e Althea per avermi dato fiducia. Sono cambiate molte cose dall’ultima volta che ho corso nel campionato, nel 2009. Credo che ora il livello sia molto più alto e ci siano molti piloti veloci.

“Detto questo, ho lavorato sodo in questi ultimi anni e spero di continuare a crescere in questa stagione sia con la moto che con la squadra, conclude il giapponese. “Sono molto motivato e credo che possiamo lavorare insieme per ottenere buoni risultati”.

Anche Genesio Bevilacqua, Team Manager, esprime il proprio entusiasmo per questa nuova avventura: “Oggi è un giorno speciale per tutti noi e questo nuovo progetto è entusiasmante. Insieme a Honda e Moriwaki formiamo un ‘dream team’ e sono onorato di rappresentarlo in veste di Team Manager. L’energia che HRC mette in questa nuova avventura ci sprona a fare del nostro meglio. Sappiamo che la sfida che affrontiamo non è facile, ma daremo il massimo. Ringrazio Midori Moriwaki, Honda e tutti coloro che ci sostengono in questo nuovo percorso”.

condivisioni
commenti
Jonathan Rea: “Ho la moto migliore, nel 2019 voglio scrivere un’altra bella storia”

Articolo precedente

Jonathan Rea: “Ho la moto migliore, nel 2019 voglio scrivere un’altra bella storia”

Prossimo Articolo

Test Phillip Island, Giorno 1: dominio di Bautista con la nuova Ducati V4!

Test Phillip Island, Giorno 1: dominio di Bautista con la nuova Ducati V4!
Carica commenti
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021