Bautista e i dubbi su Honda: “Difficile il podio nel 2021”

Alvaro Bautista afferma di non aspettarsi che Honda possa lottare per le posizioni da podio nelle restanti gare del 2021 con la Fireblade e commenta le voci che lo darebbero di ritorno in Ducati dal prossimo anno.

Bautista e i dubbi su Honda: “Difficile il podio nel 2021”

Alvaro Bautista e il suo compagno di squadra Leon Haslam hanno sofferto in un altro weekend complicato ad Assen, dove lo spagnolo ha conquistato una quinta posizione in Gara 2 dopo una caduta in Gara 1 e una posizione fuori dai punti nella Superpole Race. Questi risultati lasciano Honda in fondo alla classifica dei costruttori e vede BMW, quarta, allontanarsi nonostante un fine settimana complicato in Olanda.

Ci si aspettava un grande progresso di Honda quando era stata presentata la nuova CBR 1000RR-R e lo scorso anno era rientrata in veste ufficiale, ma i risultati sono stati molto al di sotto delle aspettative. Anche se Bautista ha conquistato una terza posizione ad Aragon lo scorso anno con la vecchia Honda, pensa che nel 2021 sarà difficile ripetere quel risultato, sottolineando che la concorrenza è aumentata durante il 2020.

Quando a Bautista è stato chiesto se fosse possibile finire sul podio quest’ano, ha risposto: “No, penso che si dovranno unire molte condizioni e non credo che riusciamo a trovarle, perché molti piloti stanno lottando per il podio. Se un giorno un pilota sbaglia, ce ne sarà un altro sul podio. Se no, un altro ancora. Quindi è più complicato lottare per il podio rispetto alla scorsa stagione, per il semplice motivo che il nostro rendimento è simile al 2020, ma con più piloti in lotta”.

“In questo momento, con le regole che abbiamo in campionato, è difficile fare un passo in avanti per poter lottare per il podio, perché tutto ciò che possiamo fare è compiere piccoli passi in avanti e mettere tutto al posto giusto. In molte occasione vogliamo provare qualcosa che ci aiuti a fare un grande passo in avanti, ma forse finiamo col farne due indietro, quindi è molto complicato. Ma abbiamo altre gare e lavoreremo, non smetteremo mai, e farò il possibile per ottenere il massimo”.

Lo spagnolo, ex pilota MotoGP, aveva debuttato in Superbike in modo esplosivo nel 2019, vincendo le prime 11 gare e diventando il primo a minacciare l’egemonia di Jonathan Rea nella categoria per la prima volta dopo tanto tempo. Tuttavia, dopo una serie di cadute che lo avevano lasciato fuori dalla lotta per il titolo, aveva rifiutato il rinnovo con Ducati firmando con Honda.

Il contratto con la Casa giapponese scade al termine di questa stagione e il pilota spagnolo si è mostrato cauto quando gli è stato chiesto il suo futuro in Superbike, a fronte delle voci che lo davano di ritorno in Ducati: “Il mio rappresentante sta parlando con HRC e stiamo negoziando. Al momento sto lavorando molto con Honda e miglioriamo sempre di più. Ora penso solamente ad essere il più competitivo possibile, poi al futuro non ci penso troppo”.

Bautista ha poi commentato i rumors che lo vedono di nuovo in Ducati nel 2022, concludendo di fronte all’insistenza della domanda se gli piacerebbe tornare in sella alla Panigale V4R: “Sì, li ho sentiti. Però non sono il primo pilota su cui si fanno commenti simili. È normale sentirli in questi momenti del campionato, quando qualcuno è in scadenza...è buono avere questi commenti. Io però provo ad avere una moto vincente”.

condivisioni
commenti
SBK: Pedercini sceglie Uribe per sostituire Cavalieri da Most

Articolo precedente

SBK: Pedercini sceglie Uribe per sostituire Cavalieri da Most

Prossimo Articolo

SBK 2021: ecco gli orari tv di Sky e TV8 del Round di Most

SBK 2021: ecco gli orari tv di Sky e TV8 del Round di Most
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021