WEC, Spa, Libere 3: doppiette di Toyota e Porsche

Le GR010 Hypercar chiudono al comando con dietro la solita Oreca LMP2 di United Autosports, mentre le 911 continuano a dettare il passo fra le GTE. Alle 18;20 via alle Qualifiche.

WEC, Spa, Libere 3: doppiette di Toyota e Porsche

L'ultima sessione di Prove Libere a Spa-Francorchamps ha fatto registrare le doppiette di Toyota e Porsche, in quella che era l'occasione finale per i piloti del FIA World Endurance Championship di prepararsi in vista delle Qualifiche delle ore 18;20.

Lungo i 7,003km della pista delle Ardenne le GR010 Hybrid hanno svettato a livello assoluto e in Classe Hypercar, coi tempi che in generale sono scesi ulteriormente rispetto a quanto visto finora.

Il prototipo giapponese #7 condotto da Kamui Kobayashi/Mike Conway/José María López termina al comando in 2'02"518 con 3 decimi di margine sulla #8 'gemella' di Sébastien Buemi/Kazuki Nakajima/Brendon Hartley.

Inutile dire che i crono ottenuti hanno un valore relativo, anche perché la temibilissima Oreca 07-Gibson #22 della United Autosports che Filipe Albuquerque/Fabio Scherer/Phil Hanson hanno piazzato in terza posizione e al comando fra le LMP2 è sì un po' più staccata, ma resta fra le principali candidate alla Pole Position assoluta (e a questo punto anche per la vittoria domani).

La stessa cosa si può tranquillamente dire dei ragazzi griffati G-Drive Racing, con la Aurus 01-Gibson #25 di Rui Andrade/John Falb/Roberto Merhi prima fra le LMP2 Pro-Am e in Top5 assoluta assieme alla #26 di Roman Rusinov/Franco Colapinto/Nyck De Vries.

Chiude sesta invece la Alpine 480 LMP1 #36 di André Negrão/Matthieu Vaxivière/Nicolas Lapierre ad 1"5 dal primato, con le Oreca di Realteam Racing (#70 Loïc Duval/Norman Nato/Esteban Garcia), Racing Team Nederland (#29 Giedo Van Der Garde/Frits Van Eerd/Job Van Uitert) e Team WRT (#31 Ferdinand Habsburg/Charles Milesi/Robin Frijns) a completare la Top10 assieme alla #24 della PR1 Mathiasen Motorsports (Patrick Kelly/Gabriel Aubry/Simon Trummer), seconda in Pro-Am.

Come detto in apertura, le Porsche hanno fatto 1-2 nelle categorie LMGTE. In Pro, è la 911 #92 di Neel Jani/Kévin Estre a dettare il passo in 2'11"936, battendo i compagni di squadra della #91, Gimmi Bruni/Richard Lietz.

A seguire troviamo sempre le Ferrari 488 della AF Corse, con la #52 di Miguel Molina/Daniel Serra stavolta meglio della #51 di James Calado/Alessandro Pier Guidi, mentre la Corvette C8.R #63 resta il fanalino di cosa della Classe con il duo Oliver Gavin/Antonio Garcia.

In Am tornano a primeggiare Egidio Perfetti/Matteo Cairoli/Riccardo Pera con la Porsche #56 del Team Project 1, grazie al tempo di 2'13"515 che gli consente di precedere la 911 #77 di Christian Ried/Jaxon Evans/Matt Campbell (Dempsey-Proton Racing).

Sul podio virtuale di categoria abbiamo anche la Ferrari #83 di AF Corse nelle mani di François Perrodo/Nicklas Nielsen/Alessio Rovera, che si tiene dietro le 'sorelline' di Maranello di Cetilar Racing (#47 Antonio Fuoco/Giorgio Sernagiotto/Roberto Lacorte), Iron Lynx (#60 Andrea Piccini/Claudio Schiavoni/Matteo Cressoni) e #54 di AF Corse (Thomas Flohr/Francesco Castellacci/Giancarlo Fisichella).

"Il ritmo è stato buono fin dal prologo - ha detto Rovera nel commento fornito a Motorsport.com - Oggi pomeriggio in FP3, in particolare, siamo andati piuttosto bene. Ho fatto il terzo tempo, primi delle Ferrari, nel team siamo tutti fiduciosi per un buon riscontro in qualifica. A parte il fatto che mi sto trovando benissimo anche fuori dalla pista, con tutta la squadra e i compagni, personalmente era un po’ che non tornavo a Spa (l’ultima volta ha vinto nella Carrera Cup France nel 2018, ndr)".

"Qui è bellissimo ma soprattutto è bellissimo tornarci con un’auto del genere, che ti dà grandi sensazioni anche grazie al notevole carico aerodinamico. Ora speriamo in una buona qualifica e poi in gara sarà lunga, dobbiamo farci trovare pronti alla lotta".

Ora sosta tecnica e poi via alle Qualifiche, che da quest'anno vedranno un solo pilota per vettura tentare l'assalto alla Pole Position.

In grassetto i nomi dei piloti autori del miglior tempo

La 6h di Spa, primo round del FIA WEC 2021, sarà visibile su Motorsport.tv

FIA WEC - 6h di Spa: Prove Libere 3

condivisioni
commenti
WEC, Spa, Libere 2: risveglio di Alpine e Toyota
Articolo precedente

WEC, Spa, Libere 2: risveglio di Alpine e Toyota

Prossimo Articolo

WEC, Spa: Pole con doppietta per Toyota, grandi Porsche e Aston

WEC, Spa: Pole con doppietta per Toyota, grandi Porsche e Aston
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021