Nurburgring, 3 ora: Bernhard al comando

condivisioni
commenti
Nurburgring, 3 ora: Bernhard al comando
Di: guido_schittone
30 ago 2015, 16:32

La seconda Porsche domina la corsa mentre continuano a fioccare penalizzazioni per l'altra 919

#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley

Terza ora all'insegna del thriller in pista e ai box. Protagonista principale la Porsche 919 che aveva dominato le qualifiche. Dopo avere ricevuto 5" alla fine della 1. ora e 30" appena iniziata la seconda, Romain Dumas si ritrova un ulteriore minuto sempre per lo stesso motivo nella terza. La 919 di punta, quindi, precipita lontano dal podio, al quarto posto davanti alle due Toyota e dietro alle due Audi e alla Porsche di Bernhard che ha preso il volante dal sempre più positivo Hartley.

Il vantaggio su Lotterer da parte della numero 17 è consistente, quasi un minuto, a dimostrazione che su questa pista le vetture di Ingolstadt stanno soffrendo più del previsto in termini di prestazioni.

Ma la corsa non è diventata vivace solo in testa. A poco meno di quindici minuti dallo scoccare dell'ora viene esposto il regime di bandiere gialle perché la CLM di Kaffer perde l'ala posteriore proprio sul rettifilo. Non accade nulla, se non una marea di detriti sparsi sull'asfalto che impongono il regime di rallentamento obbligatorio. Sventolano le bandiere gialle ma qualcuno non se ne avvede. Makowiecki che è in piena lotta con Calado per il secondo posto tra le GTE PRO è in scia con la sua Porsche alla Ferrari. Il britannico rallenta, il francese lo tampona violentamente . Risultato altri detriti in pista e neutralizzazione per tutto il percorso. Ne approfittano in molti per rifornire e risistemare le vetture e effettuare il cambio piloti. Jani sostituisce Dumas, Jarvis prende il posto di Di Grassi. In LMP2 l'Oreca  riprende il primo posto mentre in GTEPRO la Porsche di Lietz si ritrova davanti a Pilet, che ha sostituito Makowieck, e al furibondo Rigon che è salito al posto di Calado con un retrotreno aggiustato alla meno peggio sul quale la gomma posteriore sinistra continua a sfregare. Tra le GTEAM Long domina davanti alla Ferrari di Basov, mentre Roda è salito al terzo posto con la Corvette che divide con Ruberti e Poulsen.

Prossimo articolo WEC
Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Articolo precedente

Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Prossimo Articolo

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Nürburgring
Location Nürburgring
Piloti Mark Webber , Timo Bernhard , Brendon Hartley
Autore guido_schittone
Tipo di articolo Ultime notizie