Rob Huff: "Gioie e dolori, questa è Macao!"

condivisioni
commenti
Rob Huff:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
22 nov 2015, 11:10

Il britannico ha trionfato in Gara 1 con la sua Civic, poi ha innescato con Gené la maxicarambola al via di Gara 2

Atmosfera
Atmosfera
Rob Huff, Honda Civic TCR, West Coast Racing
Rob Huff, Honda Civic TCR, West Coast Racing
Rob Huff, Honda Civic TCR, West Coast Racing
Stefano Comini, SEAT Leon, Target Competition

Il Re di Macao ha colpito ancora. Ottavo successo sul Circuito da Guia per Rob Huff arrivato nella prima gara della TCR International Series disputata in mattinata (notte fonda in Italia).

Il britannico, partito dalla pole position, è riuscito a spuntarla alla strettoia della "Lisboa", nonostante fosse chiuso a sandwich fra Stefano Comini e Jordi Gené, con Pepe Oriola a pressarlo da dietro. Da lì in avanti la sua Honda Civic ha preso il volo fra i muretti, tagliando il traguardo vittoriosa in solitaria.

"La mia giornata è stata un mix di alti e bassi, iniziata con la sperata ottava vittoria su questa pista - ha detto il pilota della WestCoast Racing - Al via mi sono ritrovato chiuso a sandwich, alla "Lisboa" eravamo in tre appaiati con due pretendenti al Titolo di fianco; non volevo interferire con la loro lotta, ma siccome ero al centro mi trovavo anche nella miglior posizione per spuntarla in frenata. Da lì in poi le cose sono state facili."

Il disastro si è verificato al via del secondo round, quando Huff ha innescato (assieme a Jordi Gené) la maxicarambola al "Mandarin" che ha messo K.O. oltre metà schieramento di partenza: "Anche in Gara 2 sono partito bene, ma appaiato ai miei avversari. Purtroppo siamo arrivati in un punto dove non c'era spazio per entrambi e infatti siamo finiti a muro. Ma questa è Macao..."

Infine un pensiero per il neo Campione TCR: "Vorrei complimentarmi con Stefano Comini per la vittoria del Titolo Piloti, penso sia un degno Campione TCR."

Prossimo articolo TCR

Su questo articolo

Serie TCR
Evento Macao
Location Circuito da Guia
Piloti Robert Peter Huff
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Commento