Buon esordio per Pietro Peccenini nel VdeV

condivisioni
commenti
Buon esordio per Pietro Peccenini nel VdeV
Redazione
Di: Redazione
24 mar 2015, 18:29

Il pilota italiano ha conquistato due piazzamenti nella top ten tra le monoposto a Barcellona

Che weekend perfetto quello d'esordio nel VdeV 2015 per Pietro Peccenini. Con due gare in piena rimonta e in bagarre dopo il diluvio delle qualifiche del sabato, il pilota milanese classe 1973 agguanta due posizioni nella top-ten nel primo round del Challenge Monoplace a Barcellona.

Peccenini e la sua Formula Renault 2.0 del team lombardo TS Corse hanno dato spettacolo migliorando giro dopo giro e con una serie di sorpassi che sono valsi i primi importanti punti validi della stagione: in gara 1 passando da 15° in griglia a 9° sotto la bandiera scacchi e in gara 2 da 14° a 10° (ma con poco tempo a disposizione per la rimonta a causa di un contatto al via che ha coinvolto tre monoposto e conseguente safety car).

Entrambe le corse sono state disputate domenica (22 marzo) sull'asciutto, ma il diluvio abbattutosi sul circuito spagnolo al sabato ha costretto il VdeV ad annullare la gara 3 del Challenge Monoposto e condizionato pesantemente le prove ufficiali di Pietro, che ha comunque saputo “nuotare” sul tracciato completamente allagato attestandosi a metà schieramento e sferrando gli attacchi in gara.

Un weekend pieno di sfide e insidie insieme, quello del Montmelò, dunque, ma ora l'attenzione del driver milanese e del team manager Stefano Turchetto è già rivolta alla prossima tappa del campionato internazionale, che sarà l'unico round italiano del VdeV. Appuntamento sul circuito del Mugello nel weekend del 26 aprile per tre gare che si annunciano ancora più combattute.

"È stato un weekend intenso dove però abbiamo centrato in pieno gli obiettivi - dichiara Peccenini -; peccato per le qualifiche, che sono state un po' una brutta sorpresa quando le prime sono state cancellate e noi, nonostante la pista completamente allagata, avevamo fatto bene. Le due gare sono state poi molto positive. In gara-2, per via della safety car, abbiamo percorso soltanto 5 giri, ma li abbiamo conditi con tre sorpassi e mi sono divertito come in gara-1, dove tra l'altro avevamo fatto una partenza super. La pista non aveva molto grip, ci mancava un po' il passo assoluto, ma come passo gara abbiamo ottenuto ottimi riscontri e avremmo potuto stare con i primi cinque. Pioggia a parte, in qualifica dobbiamo migliorare. La monoposto era comunque ben regolata e il lavoro del team è stato impeccabile. Ora testa al Mugello: lo conosciamo bene e quindi speriamo di essere protagonisti di un bel weekend casalingo".

Prossimo Articolo
F2 Italian Trophy: al Mugello il primo test del 2015

Articolo precedente

F2 Italian Trophy: al Mugello il primo test del 2015

Prossimo Articolo

Nasce il team DRZbenelli e punta alla F. Renault 2.0

Nasce il team DRZbenelli e punta alla F. Renault 2.0
Carica commenti

Su questo articolo

Serie ALTRE MONOPOSTO
Piloti Pietro Peccenini
Autore Redazione