Mini Challenge, Mugello, Gara 1: Tramontozzi dalla pole

Il portacolori del team Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology è scattato bene nella partenza lanciata e ha lasciato Sandrucci al secondo posto. Silvestrini si è dovuto difendere da Giorgio per il podio. Nella classe Lite bella vittoria di Rogari. Gara 2 alle 17,50

Mini Challenge, Mugello, Gara 1: Tramontozzi dalla pole

Ivan Tramontozzi si è aggiudicato Gara 1 del MINI Challenge al Mugello nel quarto appuntamento del monomarca riservato alle John Cooper Works. Il pilota di Priverno ha costruito il successo nelle qualifiche aggiudicandosi la pole position in 2’06”667.

Il portacolori del team Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology è scattato molte bene nella partenza lanciata e si è portato subito al comando, cercando di allungare sugli inseguitori con il giro più veloce conseguito alla seconda tornata quando con 2’06”969 ha creato un gap su Gustavo Sandrucci per non essere più visto se non dagli scarichi.

Il leader della serie resosi conto che il passo di Tramontozzi era insostenibile ha pensato bene di non prendere rischi per salvaguardare un secondo posto che valeva oro, dal momento che Gabriele Torelli, l’avversario più temibile in classifica, ha dovuto rinunciare alla trasferta toscana.

Il campione in carica della Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) non ha avuto problemi a regolare Paolo Maria Silvestrini (Emmeauto By Melatini Racing) che, invece, ha dovuto difendersi con mestiere dall’attacco finale portato da Gabriele Giorgi autore di una bellissima rimonta che lo ha portato ai piedi del podio dall’ottava posizione al via. Il toscano dell’Autoeur Brandini By Progetto E20 ci teneva a dare spettacolo davanti al caloroso pubblico di casa e non ha deluso le aspettative.

Nelle prime battute, infatti, era stato Roberto Gentili (M.Car By AC Racing Technology) a guidare un folto gruppo all’inseguimento dei primi tre, mentre “Micio” (Sarma By Progetto E20) è finito lungo nella sabbia, proprio come il compagno di squadra Filippo Maria Zanin (L'Automobile By Progetto E20) giunto largo nella via di fuga alla Savelli mentre lottava per la quarta posizione con Gentili e Giorgi.

Gentili ha visto la bandiera a scacchi al sesto posto perché ha dovuto subire l’ottimo ritorno di Alessio Alcidi (MINI Roma By CAAL Racing) brillante quinto davanti a Tobia Zarpellon (Ceccato Motors By C.Z. Bassano R.T.), Federico Alberti (Progetto E20) e Eduino Manepace al quale i ragazzi del team Auto Ikaro by AC Racing Technology sono stati in gamba nel sostituire il motore prima delle qualifiche.

Da segnalare i gradito ritorno di Andrea Gagliardini, ma il vice campione della prima edizione del monomarca si è dovuto accontentare del 12esimo posto a causa di una vettura che aveva perso prestazione durante la gara.

Per quanto riguarda la classe Lite da segnalare la splendida prestazione di Angelo Rogari (Reggio Motori By Dinamic Motorsport) che ha saputo tenere la testa dal via: l'esperto pilota ha dovuto tenere a bada due teen ager come il sedicenne Diego Di Fabio (Car Point by AC Racing Technology) che è riuscito a soffiare il posto d’onore al leader Filippo Bencivenni (AD Motor by CAAL Racing) risalito in zona podio dopo una partenza complicata nella quale era scivolato al quarto posto di categoria.

Gara 2 si disputerà alle 17,50 e si potrà vivere in streaming live su Motorsport.com.

condivisioni
commenti
MINI Challenge, Imola, Gara 2: Gentili fa festa, ma Sandrucci allunga
Articolo precedente

MINI Challenge, Imola, Gara 2: Gentili fa festa, ma Sandrucci allunga

Prossimo Articolo

MINI Challenge, Mugello, Gara 2: successo per Sandrucci

MINI Challenge, Mugello, Gara 2: successo per Sandrucci
Carica commenti