Le Mans: doppietta Toyota nelle libere, ma le LMP1 private sono vicine. Dominio Porsche tra le GTE

condivisioni
commenti
Le Mans: doppietta Toyota nelle libere, ma le LMP1 private sono vicine. Dominio Porsche tra le GTE
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
13 giu 2018, 18:37

Le TS050 monopolizzano le prime due posizioni con la #7 di Conway/Kobayashi/Lopez a dettare il ritmo e con l'attesissimo Alonso parso un po' in difficoltà. La Rebellion però è solo a mezzo secondo. Le Porsche fanno tripletta in GTE-Pro e doppietta in GTE-Am.

Le Toyota hanno dettato legge nelle quattro ore di prove libere che hanno aperto il fine settimana della 24 Ore di Le Mans, ma va detto che il margine delle TS050 Hybrid sulle LMP1 private non è stato ampio quanto ci si sarebbe potuti attendere.

L'equipaggio più veloce è stato quello della vettura #7, con Conway/Kobayashi/Lopez che hanno fermato il cronometro sul 3'18"718. La vettura gemella, quella che l'attesissimo Fernando Alonso (parso però in difficoltà, con il posteriore che scivolava molto) divide con Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima, è riuscita invece a salire in seconda posizione proprio sotto alla bandiera a scacchi, con lo svizzero capace di girare in 3'19"275.

Tempo che gli ha permesso di mettersi dietro di appena 151 millesimi la Rebellion-Gibson #3, quella di Laurent/Beche/Menezes, con i tre "ragazzini" che sono riusciti a fare decisamente meglio rispetto ai compagni di squadra più esperti, Lotterer/Jani/Senna, che invece hanno chiuso in sesta posizione, con tanto di testacoda del pilota elvetico ex Porsche.

Tra le due vetture della compagine elvetica si sono infilate invece due BR1, con quella motorizzata Gibson della DragonSpeed (Hedman/Hanley/Van der Zande), che ha avuto la meglio su quella che invece monta il propulsore Aer ed ha nel suo equipaggio gli ex piloti di Formula 1 Jenson Button e Vitaly Petrov, accompagnati anche da Mikhail Aleshin.

Continuando a parlare delle LMP1 bisogna segnalare che hanno ancora grossi problemi le Ginetta, già costrette a saltare la gara di Spa. Sono appena 22 i giri coperti dalle due vetture nell'arco delle quattro ore a disposizione, con quella Rowland/Brundle/Turvey che dovrà anche sostituire il motore Mecachrome.

Passando alla classe LMP2, davanti a tutti si sono issati i grandi favoriti della G-Drive Racing, che con Vergne/Pizzitola/Rusinov hanno spinto la loro Oreca-Gibson ad un crono di 3'26"529 che gli è valso un margine di circa mezzo secondo sull'identica vettura della Idec Sport affiata a Lafargue/Chatin/Rojas.

Terzo tempo per l'altra Oreca-Gibson della TDS Racing con Perrodo/Vaxiviere/Duval, davanti a quella della DragonSpeed che ha nel suo equipaggio anche l'ex pilota di Formula 1 Pastor Maldonado. Solo 13esimo invece Juan Pablo Montoya con la Ligier-Gibson della United Autosports. Ottavo tempo di classe per la Dallara della Cetilar Villorba Corse, rallentata da una foratura avvenuta quando nell'abitacolo c'era Giorgio Sernagiotto, che dividerà il volante con Felipe Nasr e Roberto Lacorte.

In questa classe c'è stato anche il primo botto abbastanza significativo, che ha avuto per protagonista Nabil Jeffri, finito contro le barriere in uscita da Indianapolis, danneggiando la seconda vettura della Jackie Chan DC Racing che divide con Jafaar e Tan.

Passando alle vetture GTE, nel raggruppamento Pro hanno dettato legge le Porsche, che hanno monopolizzato le prime tre posizioni con il miglior tempo della #93 di Pilet/Tandy/Bamber in 3'50"121. Curiosamente, questa è anche la vettura che era finita contro le barriere alla prima chicane del Mulsanne Straight. Questo però non ha impedito a Pilet di tornare in pista e mettere in fila le due vetture con la livrea classica, la #92 Christensen/Estre/Vanthoor e la #91 di Lietz/Bruni/Makowiecki, che sono le uniche altre ad aver infranto il muro del 3'51".

Soglia sopra alla quale sono rimaste sia la Ford di Mucke/Pla/Johnson che la Ferrari di Rigon/Bird/Molina, che completano il quadro delle prime cinque posizioni. L'altra 488 della AF Corse, la #51, ha perso parecchio tempo invece a causa di un testacoda di Daniel Serra alla Virage Porsche e quindi è solo 11esima. Così come è attardata la Ford GT di Priaulx/Tincknell/Kanaan, finita contro le barriere a Mulsanne.

Stesso punto che ha dato problemi anche alle Aston Martin di Adam/Lynn/Martin e di Yoluc/Hankey/Eastwood, quest'ultimo però equipaggio di classe GTE-Am, nella quale hanno fatto nuovamente la voce grossa le Porsche con il miglior tempo della #88 capitanata dai due italiani Matteo Cairoli e Giorgio Roda in 3'52"903. Secondo tempo per la #86 di Wainwright/Barker/Davison, finita anche in sabbia alla Chicane Dunlop. Terzo tempo invece per la Ferrari della Spirit of Race, sulla quale c'è anche il veterano Giancarlo Fisichella.

Leaders di Classe

  # Classe Vettura   Giri Tempo
1 7 LMP1 “” Toyota Gazoo Racing

M. Conway

K. Kobayashi

J. López

54 3:18.718
10 48 LMP2 “” G-Drive Racing

R. Rusinov

J. Vergne

A. Pizzitola

52 3:26.529
30 92 GTE Pro “” Porsche GT Team

E. Bamber

P. Pilet

N. Tandy

39 3:50.121
40 86 GTE Am “” Gulf Racing

B. Barker

A. Davison

M. Wainwright

49 3:52.903

Classefica completa

  # Classe Vettura Giri Tempo
1 7 LMP1 Toyota Gazoo Racing 54 3:18.718
2 8 LMP1 Toyota Gazoo Racing 55 3:19.275
3 3 LMP1 Rebellion Racing 39 3:19.426
4 10 LMP1 Dragonspeed 44 3:20.322
5 11 LMP1 SMP Racing 47 3:21.304
6 1 LMP1 Rebellion Racing 46 3:21.549
7 17 LMP1 SMP Racing 46 3:21.557
8 4 LMP1 Bykolles Racing Team 37 3:23.795
9 5 LMP1 CEFC TRSM Racing 15 3:25.203
10 26 LMP2 G-Drive Racing 52 3:26.529
11 48 LMP2 Idec Sport 37 3:27.054
12 28 LMP2 TDS Racing 51 3:27.817
13 31 LMP2 Dragonspeed 36 3:28.178
14 39 LMP2 Graff-SO24 10 3:28.218
15 22 LMP2 United Autosports 43 3:28.284
16 37 LMP2 Jackie Chan DC Racing 24 3:29.135
17 40 LMP2 G-Drive Racing 32 3:29.204
18 47 LMP2 Cetilar Villorba Corse 41 3:29.214
19 35 LMP2 SMP Racing 44 3:29.793
20 23 LMP2 Panis Barthez Competition 43 3:30.168
21 36 LMP2 Signatech Alpine Matmut 24 3:30.750
22 38 LMP2 Jackie Chan DC Racing 38 3:30.922
23 32 LMP2 United Autosports 50 3:31.056
24 29 LMP2 Racing Team Nederland 48 3:31.465
25 34 LMP2 Jackie Chan DC Racing 42 3:31.837
26 44 LMP2 Eurasia Motorsport 45 3:34.062
27 50 LMP2 Larbre Competition 24 3:36.927
28 33 LMP2 Jackie Chan DC Racing 51 3:37.463
29 25 LMP2 Algarve Pro Racing 51 3:42.404
30 93 GTE Pro Porsche GT Team 39 3:50.121
31 92 GTE Pro Porsche GT Team 45 3:50.859
32 91 GTE Pro Porsche GT Team 45 3:50.862
33 66 GTE Pro Ford Chip Ganassi Team UK 39 3:51.498
34 71 GTE Pro AF Corse 48 3:51.521
35 94 GTE Pro Porsche GT Team 42 3:51.695
36 51 GTE Pro AF Corse 34 3:51.738
37 68 GTE Pro Ford Chip Ganassi Team USA 37 3:51.776
38 69 GTE Pro Ford Chip Ganassi Team USA 29 3:52.076
39 67 GTE Pro Ford Chip Ganassi Team UK 47 3:52.692
40 88 GTE Am Dempsey - Proton Racing 48 3:52.903
41 52 GTE Pro AF Corse 51 3:52.944
42 64 GTE Pro Corvette Racing - GM 47 3:53.048
43 63 GTE Pro Corvette Racing - GM 46 3:53.397
44 82 GTE Pro BMW Team MTEK 43 3:53.677
45 97 GTE Pro Aston Martin Racing 50 3:53.727
46 86 GTE Am Gulf Racing 36 3:53.834
47 54 GTE Am Spirit of Race 51 3:53.976
48 77 GTE Am Dempsey - Proton Racing 44 3:54.004
49 56 GTE Am Team Project 1 43 3:54.133
50 90 GTE Am TF Sport 41 3:54.527
51 95 GTE Pro Aston Martin Racing 52 3:54.530
52 81 GTE Pro BMW Team MTEK 39 3:54.663
53 98 GTE Am Aston Martin Racing 42 3:55.792
54 85 GTE Am Keating Motorsports 38 3:55.845
55 61 GTE Am Clearwater Racing 40 3:56.049
56 70 GTE Am MR Racing 47 3:56.158
57 99 GTE Am Proton Competition 36 3:56.674
58 84 GTE Am JMW Motorsport 42 3:57.016
59 80 GTE Am Ebimotors 39 3:58.059
60 6 LMP1 CEFC TRSM Racing 7 4:06.812
Prossimo articolo Le Mans

Su questo articolo

Serie Le Mans
Evento 24 Ore di Le Mans
Sotto-evento Mercoledì, prove libere
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Prove libere