Le Mans: Ford e Porsche penalizzate con un minimo aumento di peso nel BoP GTE/Pro

condivisioni
commenti
Le Mans: Ford e Porsche penalizzate con un minimo aumento di peso nel BoP GTE/Pro
Jamie Klein
Di: Jamie Klein
15 giu 2018, 17:36

Dopo le performance viste nelle qualifiche è stato applicato il BoP per le vetture americane e tedesche. Le Ford pagheranno un incremento di peso di 8 Kg, mentre saranno 10 i Kg aggiuntivi per le Porsche.

#88 Dempsey Proton Competition Porsche 911 RSR: Matteo Cairoli, Khaled Al Qubaisi, Giorgio Roda
#69 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT: Ryan Briscoe, Richard Westbrook, Scott Dixon
#95 Aston Martin Racing Aston Martin Vantage AMR: Marco Sorensen, Nicki Thiim, Darren Turner
#91 Porsche GT Team Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Gianmaria Bruni, Frédéric Makowiecki

La Porsche 911 RSR correrà la 24 Ore di Le Mans con un incremento di peso di 10 Kg non presente in occasione delle qualifiche. Questa scelta è stata adottata dopo che le due vetture di Stoccarda con livrea retrò hanno monopolizzato l'intera prima fila di classe GTE/Pro, mentre le rivali più vicine, le Ford GT, dovranno pagare un incremento di peso pari ad 8 Kg.

FIA e Aco hanno deciso per un "brodino" tecnico: stiamo parlando di un correttivo irrisorio per le 911 RSR che tutt'al più può valere tre decimi di secondo al giro, contro i due secondi che la vettura del poleman Gimmi Bruni ha rifilato alle Ferrari 488 GTE EVO.

Per quanto riguarda le Corvette sono stati tolti 5 kg di peso, mentre per le BMW e le Aston Martin, le due vetture nuove della classe, il risparmio di peso ha toccato i 10 Kg.

Per le Aston Martin, dopo aver pagato un gap in qualifica di 5 secondi, è stato garantito anche un leggero incremento di potenza.

Le Ferrari 488 GTE Evo saranno le uniche vetture a correre con lo stesso peso della qualifica, ma è stato garantito un incremento minimo di carburante pari ad 1 Kg. 

La Porsche è stata penalizzata col BoP anche in GTE Am con un incremento di 10 Kg sulle proprie vetture dopo che nelle qualifiche le auto di Stoccarda hanno centrato la top five di classe con quattro vetture capitanate da quella del Dempsey-Proton Racing guidata dal nostro Matteo Cairoli.

La precedente generazione dell'Aston Martin Vantage potrà godere di una riduzione di peso di 10 Kg, mentre nessuna modifica ha riguardato le Ferrari 488 GTE.

 

 

Prossimo Articolo
Fotogallery: la griglia di partenza della 24 Ore di Le Mans 2018

Articolo precedente

Fotogallery: la griglia di partenza della 24 Ore di Le Mans 2018

Prossimo Articolo

Le Mans: riparazione finita, la Cetilar Villorba Corse in pista per il warm up!

Le Mans: riparazione finita, la Cetilar Villorba Corse in pista per il warm up!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Le Mans
Evento 24 Ore di Le Mans
Autore Jamie Klein