Super GT Cup-GT Cup: Costa e Nemoto concedono il bis ad Imola in Gara 2

L'equipaggio del Vincenzo Sospiri Racing, dopo aver trionfato nel primo appuntamento del weekend, si ripete anche in occasione di Gara 2. Secondo gradino del podio per D'Amico davanti a Pellegrinelli. In GT Cup vittoria per Durante.

Colpo di scena fin dal pre-griglia, con Krenzia che non si presenta in griglia per motivi sconosciuti. Partenza abbastanza tranquilla ma tutto il gruppo passa indenne la prima curva. Costa mantiene la testa della classifica con Zaugg alle spalle, ottimo terzo posto di Galbiati. Costa impone subito il suo ritmo con il giro veloce, mentre tra le Cayman Piccioli passa Mercatali in partenza con Pera primo.

In Gt Cup Carboni è leader davanti a Benvenuti e Del Prete. Al secondo passaggio classifica congelata ma iniziano a formarsi dei gruppi, peccato per l’assenza della Ferrari di Zanardini-Sauto che non hanno preso il via per i postumi dell’incendio di gara 1.

Pellegrinelli in grande spolvero si fa vedere negli scarichi di Galbiati con Tanca che cerca di regolare l’aggressivo Palma. Carboni allunga sugli inseguitori mentre mercatali si fa sotto a Piccioli, riconquistando la seconda posizione con Pera sempre al comando con sette secondi di vantaggio. Al sesto passaggio Costa non molla e continua a spingere, aumentando il vantaggio a tre secondi, Galbiati si conferma veloce e regola Pellegrinelli alle spalle.

All’ottavo Tanca inizia l’attacco a Kasai ma deve guardarsi le spalle da uno scatenato Palma. Al nono, Kasai continua a pressare Liang, cercando ogni possibile spiraglio, poi passando alla Rivazza con un incrocio di traiettorie. Nello stesso giro Romani esce con la sua Ferrari toccando le barriere. Continua la lotta tra Tanca e Palma con Carboni che allunga in GT Cup davanti a benvenuti e del Prete. Necchi e Mantovani recuperano su Tanca-Palma in duello al dodicesimo passaggio. Al dodicesimo, prova ancora a infilarsi alla Tosa ma non riesce a passare per il miglior spunto di Tanca.

All’apertura della finestra dei cambi Benvenuti entra per primo per lasciare la macchina a De Marchi. Al giro tredici sale Spinelli che da il cambio a Necchi con Galbiati che va lungo al Tamburello per una incomprensione con un doppiato, riuscendo a ripartire. Al sedicesimo giro Palma cede la macchina a Carina Lima, manovra uguale per Kikko Galbiati che dopo l’ottimo stint cede la Huracan a Negra, quest’ultimo sorpassato da Baruch .

In GT Cup Durante svetta davanti a Curti e De Marchi. Tra le Cayman comanda “il solito” pera davanti a Ceccotto e Coggiola. Al ventesimo un Desideri in grande spolvero supera comi alla variante Villeneuve. Nemoto non si smentisce e al 23° svernicia D’Amico e assume il comando della gara con Pellegrinelli terzo. Baruch si fa passare da Spinelli andando lungo al Tamburello.

Tra le Cayman leadership mai in discussione per Riccardo Pera davanti all’ottimo Ceccotto e De Castro terzo. Sotto la bandiera a scacchi, il Samurai Nemoto sbaraglia la concorrenza con un ritmo incredibile in coppia con Costa. Seconda posizione per D’Amico davanti a Pellegrinelli. In GT Cup vince Durante davanti a Curti e De Marchi.

Tra le Cayman vince Riccardo Pera che si laurea Campione della prima Edizione della Coppa Cayman GT4. Una gara entusiasmante con il duo Nemoto-Costa in ottima forma, conferma per Costa e grande sorpresa per il giapponese Nemoto, arrivato senza conoscere la pista di Imola. Da rilevare la prestazione del giovane Kikko Galbiati che conferma le ottime prestazioni dell’esordio al Mugello.

Articolo di Stefano Reali

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Evento Imola II
Sub-evento Domenica
Circuito Imola
Piloti Nicolas Costa , Kailub Russell , Antonio D'Amico
Team Vincenzo Sospiri Racing
Articolo di tipo Gara