Sony e Panasonic candidate per le future batterie di F.E

condivisioni
commenti
Sony e Panasonic candidate per le future batterie di F.E
Sam Smith
Di: Sam Smith
Tradotto da: Gabriele Testi, Direttore Responsabile Svizzera
16 ago 2016, 13:01

I due colossi giapponesi dell’elettronica, uno in partnership con la McLaren Electronic Systems, l’altro già alleato del team Dragon Racing, stanno partecipando alla gara d’appalto FIA in chiave 2018...

partenza
Start: Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing leads
La Panasonic Pagoda Plaza pronta per la proiezione del film Winning all'Indianapolis Motor Speedway
Sony HD 500
Sony HD 500
Kosuke Matsuura - Panasonic Panther
Jérôme D'Ambrosio, Dragon Racing, logo Panasonic

I giganti dell’elettronica Sony e Panasonic sono tra coloro che hanno presentato offerte per la monofornitura delle batterie da utilizzare in Formula E a partire dalla stagione 2018-2019.

In tal guisa, le due aziende giapponesi hanno aderito a un numero elevatissimo di altre candidature, fra cui quella della Red Bull Technology di Formula 1, che hanno espresso interesse nella progettazione e produzione dei nuovi accumulatori di energia.

Si ritiene che la Sony abbia formulato la propria offerta in collaborazione con la McLaren Electronic Systems, la quale ha realizzato i motori per tutte le scuderie nella prima stagione del Campionato FIA.

Il colosso nipponico è stato in odore di diventare title sponsor della factory di Woking in Formula 1 nel 2014, ma l'affare non si è mai concretizzato.

Sia la Panasonic che la Sony hanno tenuto d'occhio la Formula E sin dal suo inizio, con diverse figure chiave delle due aziende che hanno presenziato in forma più o meno anonima a gare della categoria.

La Sony produce batterie agli ioni di litio e ha recentemente investito nel colosso della robotica ZMP. Il gruppo orientale è intenzionato a promuovere e commercializzare la propria tecnologia legata ai veicoli elettrici e a guida autonoma, soprattutto nel campo dei sensori di immagini.

La Panasonic ha invece messo in qualche modo già piede nel paddock della serie “full electric” grazie alla collaborazione con il team Dragon Racing di Jay Penske nelle prime due stagioni.

Sono nove le aziende che sarebbero state prese in considerazione e sarebbero attualmente oggetto di valutazione da parte della FIA dopo la presentazione delle offerte chiusesi all'inizio di questa estate.

La decisione circa l’identità del vincitore della gara d’appalto è stata ritardata a causa della quantità e della qualità delle compagnie che hanno palesato il loro interesse per la monofornitura delle batterie: esse includono sia grandi costruttori di automobili che specialisti nel settore elettrotecnico. 

 

Prossimo articolo Formula E
Il punto sui test privati dei team di F.E (seconda parte)

Articolo precedente

Il punto sui test privati dei team di F.E (seconda parte)

Prossimo Articolo

F.E, anche la Total per gli accumulatori d'energia?

F.E, anche la Total per gli accumulatori d'energia?
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Sam Smith
Tipo di articolo Ultime notizie