Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
63 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
91 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
104 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
126 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
140 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
154 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
169 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
203 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
218 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
238 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
253 giorni

Nissan pronta a rilevare il marchio Renault in Formula E?

condivisioni
commenti
Nissan pronta a rilevare il marchio Renault in Formula E?
Di:
Co-autore: Scott Mitchell
Tradotto da: Riccardo Didier Vassalli
2 giu 2017, 11:12

L’indiscrezione non è per ora commentata dal gruppo nipponico, che in caso di sbarco “full electric” in luogo dei francesi costringerebbe Sébastien Buemi a riprogettare il proprio futuro e il rapporto con la Toyota nel WEC...

Nissan Motorsports Nissan GT-R Nismo
Nissan Nismo logo
Renault Logo
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams. precede Jean-Eric Vergne, Techeetah

Potrebbe esserci un clamoroso colpo di scena nel Campionato FIA di Formula E a partire dalla stagione numero quattro. All’interno dell’alleanza Renault-Nissan, una delle più grandi partnership automobilistiche, pare si stia pensando a un passaggio di consegne in campo sportivo.

Oltre ad essersi affermata in ambito “full electric”, la Casa francese è tornata con il proprio nome anche nel Circus della F.1 dopo la riacquisizione della Lotus. L’équipe di Viry-Chatillon ha reintegrato il personale dell’ormai ex team di Enstone, inserendolo nel gruppo di lavoro già esistente in giallonero.

Nell’anno solare 2016, la Renault ha speso approssimativamente 150 milioni di sterline, 80 milioni dei quali di budget totalmente autofinanziato. Abbandonare la Formula E equivarrebbe ad aggiungere una cifra come 10 milioni di sterline alla voce uscite nel bilancio economico e non avrebbe molto senso. 

La Nissan, dal canto suo, cerca il riscatto nelle competizioni automobilistiche dopo l’amara esperienza nella Classe LMP1 degli Sport Prototipi nel 2015. Nota per essere divenuta uno dei più grandi venditori di veicoli elettrici nel mondo, la casa nipponica sarebbe l’opzione ideale per l’inserimento nella serie iridata esclusivamente riservata alle monoposto a emissioni zero.

Secondo quanto raccolto da Motorsport.com, al momento nessuna decisione è stata ancora presa e non è garantito che la Nissan sbarchi nel Campionato FIA di Formula E come primo costruttore giapponese. Ai microfoni del nostro portale, un portavoce della Casa di Yokohama ha preferito non commentare l’indiscrezione. 

La Renault ha trionfato nella seconda stagione, alzando il titolo piloti con l’elvetico Sébastien Buemi, attualmente al comando della graduatoria con cinque successi in sei ePrix disputati.

Il team campione in carica sta anche portando a termine il processo di sviluppo e omologazione per fornire un nuovo propulsore per l’inizio della prossima stagione. Nonostante le ultime indiscrezioni, il motore sarà ugualmente fornito alla Techeetah, sulla base all’accordo clienti stilato l’anno scorso. 

L’adozione della tecnologia fornita e gestita dalla Renault per il prossimo anno potrebbe facilitare l’ingresso della Nissan fin dalla stagione 2017-2018. Questo permetterebbe al reparto corse NISMO di ambientarsi nel campionato con un pacchetto tecnico altamente competitivo, prima di iniziare lo sviluppo “personale” di un powertrain per il torneo 2018-2019.

Qualora il marchio giapponese dovesse decidere di tuffarsi nelle corse elettriche, l’intenzione sarebbe quella di continuare con l’équipe Renault e.dams. In questo caso sarebbe davvero a rischio la permanenza del campione in carica Sébastien Buemi, pilota ufficiale Toyota nel WEC e quindi, naturalmente, impossibilitato a correre sotto i colori del costruttore rivale.

Dopo la scottante esperienza in LMP1, la NISMO ha continuato ad essere attiva nel motorsport attraverso gli impegni nel Super GT e nel Blancpain GT3, oltre a fornire motori a prototipi sparsi in vari campionati.

Prossimo Articolo
La batteria per la stagione 5 della F.E ha fatto il suo debutto!

Articolo precedente

La batteria per la stagione 5 della F.E ha fatto il suo debutto!

Prossimo Articolo

F.E, Sarrazin migra alla Techeetah al posto di Gutierrez

F.E, Sarrazin migra alla Techeetah al posto di Gutierrez
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Autore Dieter Rencken