Formula 1: tolto un mese allo sviluppo delle monoposto 2020

Il Consiglio Mondiale ha votato una serie di cambiamenti al regolamento tecnico di F1 2020 che riducono i tempi di sviluppo sulle parti omologabili . Anche l'utilizzo dei due token deve essere deciso entro il 22 luglio.

Formula 1: tolto un mese allo sviluppo delle monoposto 2020

La FIA vuole bandire la parola sviluppo dalla F1! Ogni volta che il Consiglio Mondiale si riunisce approva provvedimenti sempre più restrittivi, limitando il tempo concesso ai team per evolvere la propria monoposto.

Stando alle decisioni che erano state pubblicate il 27 maggio c’erano due date significative per omologare le singole parti della macchina. La prima, definita “R1-2020” non è cambiata: con l’entrata in pista nelle prove libere del GP d’Austria del 3 luglio scatta il “freezing” di telaio, sistemi di sicurezza, trasmissione, pedali, sistema di alimentazione, impianto idraulico, cerchi, termo coperte, pinze dei freni e sistema Brake by wire, scambiatori di calore, la radio di bordo, il sistema per bere del pilota e le attrezzature per fare i pit stop.

La modifica riguarda, invece, la seconda scadenza chiamata “Mid-2020”, che viene anticipata al 15 settembre, mentre era inizialmente prevista per il 15 ottobre. L’Articolo 22.1.2.b del Regolamento Tecnico F1 è stato rivisto.

I team, in sostanza, devono anticipare le programmazioni di un mese riguardo altri elementi importanti come dischi dei freni, campana e pastiglie, il muso, le parti interne al telaio delle sospensioni anteriori e posteriori, il sistema DRS, la tavola sotto al fondo che potrebbe cambiare per un allungamento o accorciamento del passo, impianto elettrico

Non solo ma sono stati definiti anche i tre passaggi che consentiranno l’uso di due gettoni di sviluppo nel corso della stagione 2020. Nell’Articolo 22.1.4 sono state dettagliate le scadenze per adottare le modifiche concesse ai componenti omologati.

La FIA ha stabilito tre fasi:

  • 22 luglio - D1: "Avvisare la FIA dell'intenzione di modificare un HC (componente omologato), con una stima delle parti interessate e una breve descrizione dei motivi che spingono il team a modificare la vettura".
  • 5 agosto - D2: "Fornire alla FIA una specifica completa delle modifiche previste e degli eventuali componenti interessati".
  • 21 settembre - D3: "Fornire alla FIA uno schema dettagliato delle modifiche previste."

Ai team sarebbe stato concesso un ritorno al componente omologato originale se le modifiche dei token non avessero soddisfatto le aspettative. Ora le squadre possono fare un passo indietro entro cinque GP dopo aver cambiato le parti omologate, ma dovranno rinunciare all’uso delle parti nuove. In sostanza non sono concesse due opzioni di sviluppo.

Jean Todt ha stretto ancor più i… bulloni delle regole, mettendo in seria difficoltà squadre come la Ferrari che avrebbero bisogno di tempo per trarre dalla SF1000 tutto il potenziale, visto che la Rossa non sembra nata sotto i migliori auspici, almeno a giudicare da ciò che abbiamo visto nei test invernali.

condivisioni
commenti
Candido, Ghini: "La responsabilità di Binotto è data da #EssereFerrari"

Articolo precedente

Candido, Ghini: "La responsabilità di Binotto è data da #EssereFerrari"

Prossimo Articolo

Newey su Verstappen: "Ha solo 22 anni, ma è un leader del team"

Newey su Verstappen: "Ha solo 22 anni, ma è un leader del team"
Carica commenti
F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021