F1: il budget cap entra nel dibattito sulla Sprint Race

Le squadre di Formula 1 rimangono divise sulla complicata questione dei costi extra per le Sprint Race di quest'anno, ed ora è stata inserita anche il budget cap nel dibattito.

F1: il budget cap entra nel dibattito sulla Sprint Race

I vertici della Formula 1 stanno spingendo con l'idea di sperimentare le Sprint Race del sabato in tre eventi di questa stagione - Silverstone, Monza ed Interlagos - nel tentativo di vedere se è qualcosa che possa diventare una costante in futuro.

Secondo i piani attuali, una normale sessione di qualifica avrà luogo il venerdì, mentre il sabato ci sarà una Sprint Race sulla distanza di 100 km per stabilire la griglia di partenza della gara vera e propria della domenica.

L'intenzione sarebbe anche quella di mettere in palio un piccolo bottino di punti: tre per il vincitore, due per il secondo ed uno per il terzo.

Molti dei dettagli, come i regolamenti del parco chiuso e degli pneumatici, sono stati concordati dalle squadre, con la questione che dovrebbe essere messa ad un voto formale prima dell'inizio della stagione, fissato per il 28 marzo in Bahrain.

Tuttavia, una delle questioni che deve ancora essere risolta è quella legata alle potenziali conseguenze finanziarie che le squadre potrebbero affrontare a causa dell'aumento delle probabilità di danni alle vetture. Eventuali incidenti, infatti, possono avere delle conseguenze economiche se si dovessero rendere necessari dei ricambi extra.

Resta inteso che è stato offerto alle squadre un pagamento extra da parte della FOM per coprire qualsiasi costo aggiuntivo legato alle Sprint Race, con questa cifra che sarebbe aggiunta all'attuale budget cap.

Leggi anche:

Tuttavia, alcune fonti suggeriscono che alcuni team stanno spingendo per ottenere dei pagamenti più alti. Le squadre che spendono di più avrebbero suggerito una cifra che si aggira intorno al triplo di quello che è stato offerto (più di un milione di dollari) per coprire le eventuali spese derivanti da un incidente nella Sprint Race.

Questa idea però non ha ricevuto un sostegno universale, soprattutto da parte delle squadre che sono ben al di sotto del budget cap, che non vedono alcun beneficio ad alzare questo bonus per i loro rivali più ricchi. Ritengono inoltre che la cifra di un milione di dollari sia ben al di sopra di quella che può essere una realistica spesa extra.

Ci sono anche preoccupazioni che un margine di manovra extra nel budget cap di ben 1 milione di dollari potrebbe finire per essere utilizzato dalle squadre più grandi per ottenere vantaggi prestazionali, più che essere utile per ripagare eventuali danni alle vetture.

Una controproposta suggerita in una riunione recente è che alle squadre venga dato un pagamento specifico, basato sul danno effettivo delle vetture. In un certo senso, sarebbe qualcosa di simile ad un risarcimento assicurativo.

Questo garantirebbe un quadro più equo per tutte le squadre se il problema è quello dei danni, oltre a garantire che nessuna squadra possa trarne vantaggio per andare oltre al budget cap.

La mancanza di un consenso su questo aspetto significa che il voto sulla questione potrebbe essere in bilico, soprattutto con la F1 che ha bisogno di una super maggioranza di 28 voti su 30 nella F1 Commission se vuole l'approvazione per questa stagione.

La F1 e la FIA hanno a disposizione 10 voti ciascuno, mentre le squadre ne hanno uno a testa.

Anche se i dettagli della questione finanziaria devono ancora essere risolti, anche se non si esclude che i team clienti possano finire per appoggiare le posizioni dei loro fornitori, sembra comunque certo che non possa essere qualcosa in grado di accantonare il progetto Sprint Race, che dovrebbe andare avanti in un modo o nell'altro.

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, che inizialmente era contrario alla gara del sabato con griglia invertita, ora sembra sostenere l'idea di questo nuovo format.

"Penso che dovremmo fare un tentativo e poi essere davvero onesti con noi stessi", ha detto Wolff in Bahrain lo scorso fine settimana.

"Qual è stato l'impatto finanziario ed il fattore spettacolo che è riuscita a generare? Come ha detto anche Horner, ci sono molti pro e contro".

"Se ci mettiamo tutti insieme, allora possiamo trovare una soluzione che si reciproco beneficio. La F1 è quello che facciamo e dobbiamo far divertire la gente".

condivisioni
commenti
Giovinazzi: "Alfa progetto nato bene, sarà il mio anno!"
Articolo precedente

Giovinazzi: "Alfa progetto nato bene, sarà il mio anno!"

Prossimo Articolo

Ferrari: la SF21 è cresciuta, ma non illudiamoci troppo

Ferrari: la SF21 è cresciuta, ma non illudiamoci troppo
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021