Gara 1: Paffett ed Auer regalano una grande doppietta alla Mercedes

Lo scozzese ha tagliato indisturbato il traguardo nella prima gara di Hockenheim precedendo il compagno di marca Lucas Auer. Glock è terzo con la BMW davanti ad un Edoardo Mortara autore di una rimonta favolosa.

Gara 1: Paffett ed Auer regalano una grande doppietta alla Mercedes
Timo Glock, BMW Team RMG, BMW M4 DTM
Lucas Auer, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
Gary Paffett Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
Mattias Ekström, Audi Sport Team Abt Sportsline, Audi RS5 DTM
Daniel Juncadella, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
Robin Frijns, Audi Sport Team Abt Sportsline, Audi RS5 DTM
René Rast, Audi Sport Team Rosberg, Audi RS 5 DTM
Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix, Audi RS 5 DTM
Mattias Ekström, Audi Sport Team Abt Sportsline, Audi RS5 DTM
Gary Paffett Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM

Gary Paffett è stato senza dubbio il grande protagonista del primo appuntamento stagionale del DTM di Hockenheim.

Il britannico, infatti, dopo aver centrato la pole per la prima corsa stagionale, ha confermato la prima posizione di partenza anche sotto la bandiera a scacchi guidando praticamente indisturbato da metà gara in poi.

Paffett ha affrontato una corsa dai due volti. Nella prima parte di gara ha fatto sfogare un Lucas Auer in splendida forma ed ha seguito l'austriaco a breve distanza senza sprecare DRS, mentre nella seconda, subito dopo aver effettuato il pit obbligatorio, ha preso il comando delle operazioni ed ha imposto un ritmo inavvicinabile per tutti andando così ad occupare il gradino più alto del podio.

Auer può certamente recriminare un passo non particolarmente efficace dopo aver montato gomme nuove. L'austriaco si è reso protagonista di una grande rimonta dalla quarta posizione di partenza ed ha subito messo nel mirino e passato senza troppi problemi Glock, Wittmann e Paffett, ma dopo aver effettuato la sosta non ha mostrato il ritmo visto nel primo stint e si è visto costretto a lasciare spazio al compagno di marca britannico.

Glock ha completato il podio, regalando così un sorriso alla BMW. La Casa di Monaco si aspettava certamente un risultato migliore da Gara 1, ma sono state solamente le vetture dell'ex F1 e di Bruno Spengler, sesto, ad entrare nella top ten.

Da applausi la rimonta effettuata da Edoardo Mortara. L'italiano, scattato dalla settima casella, ha adottato una strategia già vista nella passata stagione ritardando il pit obbligatorio. Purtroppo non tutto è filato liscio al cambio gomme e Mortara è tornato in pista in nona posizione.

Edoardo non si è perso d'animo ed ha sfruttato al meglio il vantaggio di avere gomme fresche regalando sorpassi decisi sino ad avere la meglio su Pascal Wehrlein e centrare una meritatissima quarta piazza.

L'ex pilota Sauber F1 non è stato altrettanto incisivo ed è stato protagonista di una gara onesta ma senza particolari spunti da ricordare.

Decisamente intensa la lotta per le posizioni dalla sesta in giù che ha visto in bagarre numerosi piloti che hanno regalato spettacolo agli spettatori presenti sugli spalti.

Ad avere la meglio è stato Bruno Spengler, bravo nel finale a resistere agli attacchi di Paul Di Resta ed a concludere in sesta posizione, mentre Daniel Juncadella è riuscito a risalire nelle battute conclusive sino all'ottava piazza precedendo le uniche due Audi presenti in top ten ed affidate al campione in carica Rene Rast ed a Loic Duval.

Cla #PilotaAutoGiriTempoGapDistaccoPitsPunti
1   2 united_kingdom Gary Paffett  Mercedes-AMG C63 DTM 36 58'03.639       25
2   22 austria Lucas Auer  Mercedes-AMG C63 DTM 36 58'05.088 1.449 1.449   18
3   16 germany Timo Glock  BMW M4 DTM 36 58'10.153 6.514 5.065   15
4   48 italy Edoardo Mortara  Mercedes-AMG C63 DTM 36 58'11.837 8.198 1.684   12
5   94 germany Pascal Wehrlein  Mercedes-AMG C63 DTM 36 58'15.030 11.391 3.193   10
6   7 canada Bruno Spengler  BMW M4 DTM 36 58'19.397 15.758 4.367   8
7   3 united_kingdom Paul di Resta  Mercedes-AMG C63 DTM 36 58'20.239 16.600 0.842   6
8   23 spain Daniel Juncadella  Mercedes-AMG C63 DTM 36 58'20.608 16.969 0.369   4
9   33 germany René Rast  Audi RS5 DTM 36 58'21.907 18.268 1.299   2
10   28 france Loïc Duval  Audi RS5 DTM 36 58'23.285 19.646 1.378   1
11   11 germany Marco Wittmann  BMW M4 DTM 36 58'24.379 20.740 1.094    
12   47 sweden Joel Eriksson  BMW M4 DTM 36 58'24.933 21.294 0.554    
13   51 switzerland Nico Müller  Audi RS5 DTM 36 58'26.060 22.421 1.127    
14   99 germany Mike Rockenfeller  Audi RS5 DTM 36 58'27.626 23.987 1.566    
15   15 brazil Augusto Farfus  BMW M4 DTM 36 58'32.363 28.724 4.737    
16   25 austria Philipp Eng  BMW M4 DTM 36 58'33.125 29.486 0.762    
17   5 sweden Mattias Ekström  Audi RS5 DTM 36 58'34.288 30.649 1.163    
18   4 netherlands Robin Frijns  Audi RS5 DTM 36 58'35.299 31.660 1.011    
19   53 united_kingdom Jamie Green  Audi RS5 DTM 36 58'48.612 44.973 13.313
condivisioni
commenti
Gary Paffett conquista la prima pole dell'anno ad Hockenheim

Articolo precedente

Gary Paffett conquista la prima pole dell'anno ad Hockenheim

Prossimo Articolo

Hockenheim, Libere 3: Rast e l'Audi cercano la riscossa

Hockenheim, Libere 3: Rast e l'Audi cercano la riscossa
Carica commenti