Prodrive utilizzerà un biocarburante alla Dakar 2022

Il team Bahrain Raid Xtreme, gestito dalla Prodrive, utilizzerà un nuovo carburante con componenti sostenibili sulla nuova BRX T1+ per la Dakar 2022.

Prodrive utilizzerà un biocarburante alla Dakar 2022

La Prodrive ha voluto rivedere drasticamente il suo progetto per la Dakar dopo il debutto del 2021, che si è concluso con il quinto posto di Nani Roma ed il ritiro di Sebastien Loeb.

Oltre a sviluppare un veicolo adatto alle caratteristiche della categoria T1+, introdurrà anche una carburante più sostenibile per il suo prototipo 4x4.

BRX ha annunciato mercoledì di aver sviluppato un "nuovo carburante sostenibile" negli ultimi otto mesi in collaborazione con Coryton Advanced Fuels, che ha chiamato Prodrive ECOpower.

Inoltre, ha già avuto modo di testarlo durante alcune giornate di test portate a termine in Galles.

La composizione è caratterizzata da un biocarburante di seconda generazione prodotto da rifiuti agricoli, capace di offrire una riduzione dell'80% delle emissioni di gas ad effetto serra rispetto alla benzina tradizionale.

La Prodrive ora è pronta per iniziare il programma di test nel deserto di Abu Dhabi e di Ha'il, dopo che questi sono stati ritardati da diversi problemi incontrati negli ultimi mesi.

Bahrain Raid Xtreme BRX T1+

Bahrain Raid Xtreme BRX T1+

Photo by: Bahrain Raid Xtreme team

Inoltre, il team sostiene che la Prodrive ECOpower può essere utilizzata anche al posto della benzina senza piombo e prevede quindi di usarlo sulle sue auto stradali per dimostrare l'utilità di questa tecnologia.

La FIA ha modificato il regolamento della principale categoria Cross Country, creando due nuove categorie (T1+ e T1-U, quest'ultima per i veicoli ibridi o elettrici), con l'obiettivo di aprire la porta a nuove tecnologie e motori più sostenibili. Anche se il documento ufficiale della categoria per i mezzi ibridi, elettrici o ad idrogeno non è ancora stato reso pubblico, dovrebbe essere diffuso nel Consiglio Mondiale della FIA di venerdì.

Quello che era già stato chiarito diversi mesi fa, come riportato da Motorsport.com, è che la T1+ avrà 350mm di corsa delle sospensioni (rispetto agli attuali 280mm), ruote da 37 pollici (rispetto alle precedenti da 35 pollici che hanno causato numerose forature nelle prime due edizioni della Dakar in Arabia Saudita) e un telaio da 2,30 metri (invece dei due metri della versione 2021). Inoltre, il peso minimo passare da 1.850 kg a 1.950 kg.

Il team, che ha completato diverse giornate di test all'inizio di settembre con Nani Roma ed il suo nuovo co-pilota Alex Haro lungo una speciale del Rally del Galles, farà debuttare il nuovo carburante all'Abu Dhabi Desert Challenge (5-11 novembre) ed al Rally Internazionale di Ha'il (6-11 dicembre), prima di utilizzarlo alla Dakar 2022.

Leggi anche:

"Sono un grande sostenitore del fatto che il motorsport abbia un ruolo di rilievo nello sviluppo, nella prova e nella promozione di nuove tecnologie che possano aiutare ad affrontare il cambiamento climatico", ha commentato il team principal David Richards.

"La Dakar e la Coppa del Mondo FIA di Cross Country Rallies sono l'ambiente perfetto per mostrare i vantaggi della prossima generazione di carburanti sostenibili e dimostrare che posso essere utilizzati anche sui veicoli stradali, riducendo l'uso dei combustibili fossili pur offrendo le stesse prestazioni".

Andrew Wilson, CEO di Coryton, ha aggiunto: "Coryton ha una lunga storia nella miscelazione dei carburanti su misura per l'industria automobilistica, e per sostenere ulteriormente le esigenze in evoluzione dei nostri clienti, abbiamo lanciato recentemente Sustain, la nostra nuova gamma di carburanti sostenibili".

"Sapevamo che collaborare con Prodrive sarebbe stato un modo ideale per testare la nostra capacità in alcuni dei territori più difficili del mondo, oltre a poterci fornire una grande competenza ingegneristica".

condivisioni
commenti
Dakar: Laia Sanz dice addio alle moto, nel 2022 correrà in auto

Articolo precedente

Dakar: Laia Sanz dice addio alle moto, nel 2022 correrà in auto

Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021