Dakar, Tappa 9: speciale sospesa per Moto e Quad

Oltre 50 piloti sono rimasti bloccati nelle dune, alcuni però sono al traguardo, quindi non è chiara la classifica

La nona tappa della Dakar 2016 è stata sospesa. Le condizioni climatiche di oltre 40 gradi e un sole cocente e il fatto che oltre 50 piloti – fra Moto e Quad – sono rimasti insabbiati nelle dune in speciale, ha convinto gli organizzatori a fermare la tappa. Però la cosa non è così semplice come potrebbe sembrare.

40 piloti infatti, hanno passato il CP2 che si trova circa al 200esimo chilometro della speciale da 285, e stanno andando verso il traguardo e i loro tempi saranno rispettati e calcolati come solitamente accade.

Da questo punto la situazione è un po' confusa, per gli organizzatori in primis. Quelli che non hanno raggiunto il CP1 verranno convogliati dall'organizzazione, portati al bivacco di Belen da cui sono partiti stamattina e dopo il rifornimento potranno ripartire – via asfalto – verso il bivacco marathon di Fiambalà.

Essendo una tappa marathon nessuno potrà in alcun modo toccare i mezzi, se non i piloti stessi. Gli altri concorrenti che invece stanno andando dal CP1 e CP2 verranno fermati al CP2 – che per loro diventa traguardo della speciale - e raggruppati, sempre dall'organizzazione per essere accompagnati a Fiambalà, ancora con un trasferimento.

Non si sa ancora come verranno calcolati i tempi di coloro che sono stati fermati al CP1 e al CP2. E chissà che questo non possa risultare favorevole anche a Paulo Goncalves, che oggi è rimasto fermo in speciale, con un arbusto che ha trafitto il radiatore della sua Honda.

Auto e camion invece andranno avanti normalmente con la speciale da 285 km.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar , Moto Rally Raid
Evento Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag dakar, moto, quad