La Dakar 2019 è salva: il Perù la dichiara "Evento d'interesse nazionale" e ASO conferma il via il 6 gennaio

Grazie a questo escamotage, il governo è riuscito ad assicurarsi i fondi per chiudere l'accordo con ASO, che verrà messo nero su bianco domani. Ma intanto oggi c'è stato l'annuncio sui social.

La Dakar 2019 è salva: il Perù la dichiara "Evento d'interesse nazionale" e ASO conferma il via il 6 gennaio

L'Odissea – pay off o slogan della Dakar per diversi anni - questa volta non riguarda il percorso, o la difficoltà della gara. L'Odissea questa volta è quella economico/politica che la Dakar 2019 sta vivendo da diverse settimane. Ma oggi la situazione assume finalmente una sua connotazione, forse definitiva.

Giusto due righe, nel vero senso della parola. Per stroncare le polemiche. Per riportare un po' di ordine e, forse, di serenità sulla faccenda. In attesa probabilmente della firma ufficiale domani 30 giugno, sul contratto definitivo.

ASO, società organizzatrice della Dakar ha emesso ieri sera una prima nota, seguita oggi da un comunicato ufficiale diramato alla stampa e a livello Social in cui scrive: "Il Perù vi aspetta... La Dakar è stata confermata oggi dal Governo peruviano come un «Evento d'interesse nazionale». Appuntamento sulla linea di partenza il 6 gennaio!". Tutto qui. Laconico, come nel suo stile.

In compenso nei giorni scorsi dai giornali periviani si era appreso qualche dettaglio in più soprattutto su quanto il Paese stava discutendo a tal proposito e soprattutto che cosa stavano escogitando per far fronte alla questione economica.

L'escamotage adottato dal Perù è squisitamente politico perchè dichiarando la competizione "di interesse nazionale" si bypassano tutti i problemi economici che avrebbero potuto fermarla o quanto meno rallentarla. Innanzitutto la Dakar 2019 diventando "di interesse nazionale" acquista priorità assoluta sugli investimenti necessari, per far fronte ai quali sono state tirate in ballo anche le aziende private.

Ma non solo. I finanziamenti a questo punto – 6 milioni di dollari quanto richiesto da ASO al Perù per il passaggio della gara sul suo territorio – arriveranno, grazie ad una azione congiunta del Governo, non più da un solo Ministero. Interesse nazionale infatti, significa che la gara avrà rilevanza per il Ministero della Cultura, del Commercio con l'Estero, del Turismo, dell'Ambiente, dell'Economia e delle Finanze come sottolineato nei giorni scorsi dal Primo Ministro del Perù, César Villanueva e in questo modo ognuno potrà attingere dal suo budget.

Non si sa comunque se, forte della sua unicità – la Dakar 2019 si correrà in dieci tappe tutte sul territorio peruviano il prossimo gennaio 2019 – il Perù abbia chiesto alla società francese una riduzione del suo "obolo".

 

condivisioni
commenti
Dakar 2019: il Peru vacilla e valuta di non ospitare la gara, ma ASO assicura: "Andiamo avanti!"

Articolo precedente

Dakar 2019: il Peru vacilla e valuta di non ospitare la gara, ma ASO assicura: "Andiamo avanti!"

Prossimo Articolo

10 tappe per 5.000 km: svelato il percorso tutto peruviano della Dakar 2019

10 tappe per 5.000 km: svelato il percorso tutto peruviano della Dakar 2019
Carica commenti
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021
Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza Prime

Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza

Terminata la 43esima edizione della Dakar 2021, andiamo ad analizzare quanto accaduto nella categoria Auto che ha visto prevalere Stéphane Peterhansel (MINI) dopo un bel duello con Nasser Al-Attiyah (Toyota).

Dakar
16 gen 2021