Rea: “Non avevo il ritmo, alla fine ero in difficoltà”

Jonathan Rea lascia Navarra condividendo la vetta della classifica con Toprak Razgatlioglu. I due sono a pari punti e il turco ricuce tutto il distacco con la splendida vittoria in Gara 2. Il pilota Kawasaki si deve accontentare della terza piazza riconoscendo di essere entrato in difficoltà.

Rea: “Non avevo il ritmo, alla fine ero in difficoltà”

Come già avvenuto più volte quest’anno, Jonathan Rea archivia un round senza essere mai salito sul gradino più alto del podio. Questo weekend non ha assaporato la vittoria a Navarra, teatro per la prima volta del mondiale Superbike, e si è accontentato di due secondi e un terzo posto. Il campione del mondo in carica arrivava a questo settimo appuntamento della stagione da leader, ma si dirige verso Magny-Cours, prossima tappa del mondiale, a pari punti con Toprak Razgatlioglu.

Il pilota Yamaha e l’alfiere Kawasaki infatti sono appaiati al comando della classifica, con 311 punti ciascuno, segno di un campionato più che aperto. Il turco ha recuperato i 7 punti che lo separavano dalla vetta, mentre il britannico è entrato in difficoltà in più di un’occasione questo fine settimana. Quest’anno non è raro vedere Rea commettere degli errori e anche in Spagna ha sbagliato in più di un’occasione, andando di fatto a compromettere la posizione in classifica.

Se in Gara 1 e in Superpole Race ha provato l’attacco alla testa della classifica, salvo poi accontentarsi della seconda piazza, in Gara 2 si è accodato ai suoi due contendenti al titolo. Un brutto errore che lo ha visto quasi cadere mentre difendeva il secondo posto ha permesso a Scott Redding di rompere gli indugi e relegarlo in terza posizione. Tutto sommato però, Rea raccoglie tre podi in tre gare e questo dimostra che il mondiale è tutt’altro che deciso.

Ma Rea riconosce di non essere stato allo stesso livello dei primi due, almeno nella seconda manche di questo round di Navarra: “Non avevo il passo sufficiente, i ragazzi davanti a me avevano un ritmo migliore del mio, soprattutto a fine gara. Negli ultimi dieci giri sono entrato in difficoltà, rispetto a Toprak ero più veloce nella sequenza di curve 4, 5, 6 e 7, ma lui era migliore in tutto il resto della pista. Quindi grandi complimenti a lui, sia Toprak che Scott hanno fatto davvero una bellissima gara. La giornata è stata più difficile per noi, speriamo di rifarci a Magny-Cours”.

condivisioni
commenti
Redding: “Questo è ciò che serve se vogliamo puntare al titolo”

Articolo precedente

Redding: “Questo è ciò che serve se vogliamo puntare al titolo”

Prossimo Articolo

Lavilla sul calendario SBK: "Indonesia, circuito quasi pronto"

Lavilla sul calendario SBK: "Indonesia, circuito quasi pronto"
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021