Ecco l'offerta di gomme per Silverstone

condivisioni
commenti
Ecco l'offerta di gomme per Silverstone
Guido Schittone
Di: Guido Schittone
15 apr 2016, 10:36

Michelin propone per le sue LMP1 due tipi di soft, le Hybride e due da bagnato. Dunlop replica in LMP2 con nuove intermedie mentre in GTE PRO la Casa britannica affida all'Aston Martin la propria esperienza per cercare di battere la rivale francese

#2 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
Aston Martin con logo Total
#12 Rebellion Racing Rebellion R-One AER: Nicolas Prost, Nick Heidfeld, Nelson Piquet Jr.
#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: Gianmaria Bruni, James Calado
#35 Baxi DC Racing Alpine A460 - Nissan: David Cheng, Ho-Pin Tung, Nelson Panciatici
#26 G-Drive Racing Oreca 05 - Nissan: Roman Rusinov, Nathanael Berthon, René Rast
#26 G-Drive Racing Oreca 05 - Nissan: Roman Rusinov, Nathanael Berthon, René Rast

Nel WEC è duello anche tra i produttori di pneumatici. Michelin e Dunlop, infatti, si dividono il mercato con la Casa francese che fornisce tutte le LMP1 ibride, Porsche, Audi e Toyota, la maggior parte delle GTE PRO, Ferrari, Ford e Porsche mentre la Dunlop ha il monopolio in LMP2 ed è il fornitore delle LMP1 di Rebellion e CLM nella categoria privati oltre a essere il partner tecnico delle Aston Martin ufficiali in GTE. Tra poco ,quando si svolgeranno le prime prove libere, si potrà già avere un'idea di come le due Case hanno lavorato, considerando però, che le condizioni meteo sono in continua fase di peggioramento.

A Silverstone, dove le prove saranno sicuramente bagnate-per sabato di prevede addirittura nevischio- Michelin ha portato per le LMP1 due tipi di gomme soft: la prima per le temperature fredde,quelle previste anche domenica, la seconda per quelle calde. Confermata anche la fornitura di Hybride, Wet e Full Wet, con le prime indiziate di essere usate molto spesso nel corso del week end.

In GTE, sia PRO e AM, la Casa francese che ha lavorato molto nel corso dell'inverno anche per l'ingresso in campo nel WEC della Ford propone una gomma media per temperature basse, una media tradizionale, più quelle da bagnato e da full wet.

Dunlop invece debutta come fornitore ufficiale con la Rebellion in LMP1, supportando anche la CLM. Le sue nuove gomme sono proposte in una scala che abbraccia tutte le tipologie di temperature, mentre per quanto riguarda la LMP2, dove Dunlop da anni ha il monopolio, sono previste soft, medie, un'altra gomma leggermente più dura denominata medium-plus e le nuove intermedie e da bagnato. Su queste ultime due la Casa britannica ha lavorato tantissimo per cercare di ridurre il gap che fino all'anno scorso la rendeva meno competitiva della Michelin, come aveva dimostrato alla 6 Ore di Shanghai l'unica vettura che montava le radiali francesi, la Morgan del team Pegasus, a lungo al comando della classifica proprio in condizioni di pioggia alternata a zone di asciutto.

Stessa offerta, curata però ufficialmente, per l'Aston Martin in GTE PRO dove Dunlop ha realizzato pneumatici specifici, diversi e più evoluti rispetto a quelli standard offerti in GTE AM, sempre però nelle varie gradazioni soft, medie, medie plus, intermedie e bagnato.

Prossimo articolo WEC
Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Articolo precedente

Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Prossimo Articolo

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Silverstone
Location Silverstone
Autore Guido Schittone
Tipo di articolo Preview