GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
34 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
69 giorni
Formula 1
02 lug
-
05 lug
Prove Libere 3 in
15 Ore
:
29 Minuti
:
39 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
6 giorni
MotoGP
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
32 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
40 giorni

TT 2019, Lightweight: è bis per Michael Dunlop e la Paton

condivisioni
commenti
TT 2019, Lightweight: è bis per Michael Dunlop e la Paton
Di:
6 giu 2019, 20:09

I due giri di gara delle bicilindriche offrono spettacolo, con il rider di Ballymoney che regala il terzo successo consecutivo alla Casa lombarda battendo un agguerrito Jamie Coward.

Michael Dunlop si è ripetuto: come nel 2018, il rider di Ballymoney ha portato la Paton in trionfo, regalando alla Casa milanese il suo terzo successo consecutivo.
Ma se nel 2018 il pilota nordirlandese aveva sancito la sua superiorità andando a vincere con ben 14" di vantaggio su McGee, il 19° successo al TT Michael se l'è dovuto sudare non poco.

Leggi anche:


Sin dalla partenza la lotta per la vittoria è stata un affare tra la Paton S1-R #6 e la Kawasaki #15 di Jamie Coward. Arrivato a Ramsey con 4" di margine su Coward, alla fine della prima tornata Dunlop si è ritrovato a inseguire, con un gap di 7 decimi da colmare. Ridotta la distanza a poco più di un decimo nel tratto tra Glen Helen e Ballaugh Bridge, Dunlop è ritornato al comando al controllo di Ramsay, rifilando a Coward 1"431. Il rider della Kawasaki non si è dato per vinto e, in una battaglia a colpi di settori record, ha continuato a rosicchiare il gap, arrivando a soli 7 decimi dalla vetta a Cronk ny Mona. Ma alla fine è stato il rider di Balleymoney ad avere la meglio, completando il suo giro quasi da record in 18'26"574, condotti alla media di 122.75 miglia orarie. Alle spalle di Coward (arrivato alla bandiera a scacchi con un ritardo di 1"3), a 22"691 Lee Johnston (Kawasaki), seguito da Paul Jordan (Kawasaki) e Michael Rutter (Kawasaki). Al sesto posto Stefano Bonetti (Paton), che per buona parte della gara ha viaggiato in quarta posizione, a poca distanza dal gradino più basso del podio. Non certo indimenticabile è stato invece l'esordio della Norton tra le bicilindriche: doppio ritiro per John McGuinness e Davey Todd nel corso del primo giro, mentre la terza Superlight, guidata da Peter Hickman, ha chiuso in ottava posizione a 49"582 da Dunlop.

Prossimo Articolo
TT 2019: a trionfare in Superstock è ancora Peter Hickman

Articolo precedente

TT 2019: a trionfare in Superstock è ancora Peter Hickman

Prossimo Articolo

TT 2019: doppietta Mugen nel TT Zero, con un Rutter da record

TT 2019: doppietta Mugen nel TT Zero, con un Rutter da record
Carica commenti