GP di Macao, prove libere SBK: Rutter al top in una sessione segnata da due bandiere rosse

condivisioni
commenti
GP di Macao, prove libere SBK: Rutter al top in una sessione segnata da due bandiere rosse
Michele Salvatore
Di: Michele Salvatore
15 nov 2018, 02:01

Non è stato un bell'inizio quello del 52esimo Gran Premio motociclistico di Macao. Le prove libere sono state interrotte due volte a causa delle cadute di Andrew Dudgeon e Raul Torras. Di Michael Rutter il tempo più veloce.

Il Circuito da Guia ha dato il benvenuto, nel modo più brutale, ai 28 piloti impegnati sullo stradale dell'ex protettorato portoghese. Il primo turno di prove libere è durato appena venti minuti, sull'ora prevista, a causa di due incidenti.

Il primo, avvenuto nella battute iniziali del turno, ha visto coinvolto Andrew Dudgeon (BMW). Il Mannese, uno dei dieci esordienti di questa edizione, una volta a terra, è riuscito a trascinarsi fuori traiettoria e mettersi al sicuro dalle altre moto che stavano sopraggiungendo alle sue spalle. I commissari non hanno potuto far altro che sventolare la bandiera rossa per permettere l'arrivo in pista dei soccorsi.

Più grave il secondo incidente. Raul Torras è arrivato troppo veloce alla Mandarin Oriental Bend e la sua corsa si è fermata bruscamente sulle barriere. La moto è rimbalzata sull'asfalto, trascinandosi per diversi metri, per poi prendere fuoco. Prima dell'arrivo dell'ambulanza il pilota è stato inquadrato dalle telecamere mentre era a bordo pista, immobile, forse privo di conoscenza. Al momento non si conoscono le sue condizioni, vi terremo aggiornati.

Ripristinate le barriere e pulita la pista la sessione è ripresa nel segno di Michaele Rutter. Con la sua Honda RC213V-S, il Re del Guia ha siglato il miglior tempo di giornata, 2:29.232 e lanciato un segnale arrivato forte e chiaro ai suoi avversari più accreditati della vigilia. Infatti, Peter Hickman (BMW) ha concluso la sessione con il secondo tempo a 1.2" dal leader e Martin Jessop (Ducati) si è fermato al terzo posto a 1.3" dalla vetta.

Fuori dalla top ten McGuinness. Il Missile di Moracambe, dopo un anno di assenza dalle corse a causa dell'infortunio subìto in seguito alla caduta alla NW200 del 2017, ha portato a casa l'undicesimo tempo: 2:36.422 a 7 secondi da Rutter.

C'era tanta curiosità attorno a Steve Heneghan, il pilota che, a Macao, ha portato al debutto nel mondo delle corse su strada la nuova Ducati Panigale V4 S. La coppia ha firmato il diciassettesimo tempo di giornata, a 9.020" dalla vetta della classifica.

In attesa di avere buone notizie sui piloti coinvolti nei due incidenti, ricordiamo che il primo turno di qualifiche si terrà dalle 09:00 – 09:45 (ora italiana) di giovedì 15, il secondo dalle 00:30 – 01:15 (ora italiana) di venerdì 16 e lo start della gara è previsto per le 8:55 (ora italiana) di sabato 17.

Prossimo Articolo
Gran Premio di Macao: in 28 all'assalto del Guia Street Circuit

Articolo precedente

Gran Premio di Macao: in 28 all'assalto del Guia Street Circuit

Prossimo Articolo

GP di Macao, qualifiche SBK: Hickman svetta nel primo turno

GP di Macao, qualifiche SBK: Hickman svetta nel primo turno
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Road racing
Evento Macau GP
Autore Michele Salvatore