Una leggera pioggia minaccia la terza gara di Monza

Dopo le due corse sprint da 25’+1 giro, oggi tutto è pronto per la prima mini-endurance della stagione (45’+1 giro), che prenderà il via alle ore 15.00 con la diretta TV su DMAX.

Una leggera pioggia è iniziata a cadere nel paddock di Monza impensierendo team e piloti della Carrera Cup Italia, che questo pomeriggio dovranno sfidarsi per la prima mini-endurance della stagione. Il nuovo format previsto per quest’anno infatti vede i weekend di gara spalmati su tre match: i primi due sprint con corse da 25’+1 giro con partenza da fermo, mentre il terzo sulla lunghezza di 45’+1 giro avrà partenza lanciata.

Il regolamento di Gara 3 prevede una sosta box dal 19’ al 27’, dove i team potranno regolare la pressione degli pneumatici, controllare la vettura a livello visivo (pulizia del vetro, ecc…) ed effettuare il cambio pilota per le squadre che hanno equipaggi doppi. I “driver” singoli invece avranno invece una maggiorazione in termini di tempo di 5” non avendo il cambio guida.
L’ordine di partenza della terza gara di oggi (determinato dalla somma dei best lap delle due sessioni di qualifica), vede ancora una volta partire dal palo Matteo Cairoli (Ebimotors – Centro Porsche Modena).
Il giovane comasco, vero mattatore del weekend della Carrera Cup Italia, dove vanta il titolo 2014, ha messo tutti in riga conquistando nelle due gare di ieri una bella doppietta. Il pilota della Mobil 1 Supercup “ospite d’onore” del fine settimana Porsche, troverà al suo fianco il compagno di squadra Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), autore di due buone performance ieri che lo hanno visto in più occasioni lottare per il podio, sfumato in entrambi i casi per colpa di alcuni contatti di gara.

La seconda fila vede invece un altro giovane “osservato speciale” dello Scholarship Programme di Porsche, Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena), che attualmente vanta il secondo posto nella classifica assoluta proprio alle spalle del velocissimo Cairoli. Il romagnolo questo pomeriggio avrà pane per i suoi denti, poiché al suo fianco troverà un pilota dell’esperienza di Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina). Lo jesino, già campione nell’edizione 2013, ieri ha già fatto vedere che vuole sedere a tutti al tavolo per la conquista del titolo. Proseguendo sullo schieramento troviamo Kevin Giovesi, che si alternerà al volante di una 911 GT3 Cup preparata da Piercarlo Ghinzani con il cosentino Simone Iaquinta, entrambi a secco di punti. Il primo nonostante abbia mostrato di essere veloce e competitivo è stato messo ko da un contatto con Fulgenzi in Gara 2, il compagno di squadra invece è stato escluso dalla classifica del match della mattina dove si era attestato terzo, a seguito delle verifiche tecniche sulla sua vettura che è stata riscontrata più bassa di 3 mm rispetto all’altezza consentita, il tutto causato da un cordolo colpito con troppa foga. Sotto i riflettori anche Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport), che dalla terza fila vorrà rifarsi dopo il ritiro della prima gara ed un sesto posto ottenuto in quella del pomeriggio.

Tra i 20 piloti pronti a darsi battaglia figurano anche i gentlemen della Michelin Cup come Alex De Giacomi, che partirà dalla piazzola proprio dietro a quella del romano del team Dinamic, anche lui al volante di una delle sette vetture schierate dalla compagine capitanata da Maurizio Lusuardi.

Il verdetto adesso è in mano alla pista…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Carrera Cup Italia
Evento Monza
Sub-evento Carrera Cup Italia Gara 2
Circuito Monza
Articolo di tipo Ultime notizie