Sepang, Libere 2: balza al comando Thomas Luthi

condivisioni
commenti
Sepang, Libere 2: balza al comando Thomas Luthi
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
23 ott 2015, 10:00

Lo svizzero precede Zarco, ma fanno un bel passo avanti anche Lowes e Rins. Un po' in ombra gli italiani

Johann Zarco, Ajo Motorsport, Thomas Luthi, Derendinger Racing Interwetten e Tito Rabat, Estrella Ga
Jonas Folger, AGR Team
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Alex Rins, Paginas Amarillas HP 40
Alex Marquez, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Sandro Cortese, Dynavolt Intact GP

Cambio della guardia in vetta alla classifica della Moto2 a cavallo tra le due sessioni di prove libere del venerdì del Gp della Malesia. Se in mattinata era stato Jonas Folger a brillare, nel pomeriggio il tedesco non è riuscito neppure a ripetere il proprio tempo, quindi il testimone è passato nelle mani dell'elvetico Thomas Luthi.

Il portacolori della Deredinger Interwetten ha realizzato il best lap della giornata in 2'07"453, precedendo di 285 millesimi il campione del mondo in carica Johann Zarco, che invece ha confermato la seconda piazza ottenuta anche nella FP1.

Decisamente importante il passo avanti fatto da Sam Lowes ed Alex Rins, che si sono portati in terza e quarta posizione, staccati entrambi di circa quattro decimi, dopo aver gravitato intorno alla decima stamani. Dietro di loro completa la top five il giapponese Takaaki Nakagami, seguito proprio da Jonas Folger, ma ad oltre sette decimi.

Continuando a scorrere la classifica troviamo poi due ex iridati di Moto3, ovvero Sandro Cortese ed Alex Marquez, tallonati dallo spagnolo Luis Salom, voglioso di chiudere con un bel risultato la sua parentesi al Team Pons prima di approdare al Sag Racing nel 2016.

Il migliore degli italiani è stato nuovamente Simone Corsi, che però ha visto la sua Kalex del Forward Racing arretrare al decimo posto, giusto davanti alla Speed Up di Mika Kallio, che a sua volta ha fatto un po' il gambero. 12esima piazza poi per Franco Morbidelli, mentre pare decisamente in difficoltà Lorenzo Baldassarri, 18esimo, dal quale ci si attendeva di più dopo il podio di Phillip Island.

Bisogna ricordare, infine, l'assenza in pista del campione del mondo uscente Tito Rabat, che ha deciso di rientrare in Spagna per curare la meglio l'infortunio al radio del braccio sinistro rimediato prima dell'inizio della tripletta asiatica.

Prossimo articolo Moto2

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Sepang
Location Sepang International Circuit
Piloti Thomas Lüthi
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Prove libere