A Lommel domina Max Anstie, ma il leader è Jonass

condivisioni
commenti
A Lommel domina Max Anstie, ma il leader è Jonass
Di: Adriano Dondi
02 ago 2015, 20:11

Il secondo posto ha lanciato il pilota della KTM in vetta alla classifica iridata, con 4 punti su un Gajser in ombra

Quando si vincono cinque delle ultime sei manche disputate, vuol dire che si è in uno stato di forma, fisica e mentale, perfetti. Questo è il momento di Max Anstie (Monster Energy DRT Racing) che se avesse incamerato anche i venticinque punti di gara due del GP di Loket (la sesta manche che manca) sarebbe molto più vicino alla vetta della classifica.

Una classifica, che vede sette piloti racchiusi in soli 46 punti e con quattro gare da disputare, c’è da credere che sarà una lotta all’ultimo metro. Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) si piazza alle spalle di Anstie, ma è un piazzamento che gli permette di balzare in testa alla classifica generale ed impossessarsi della “Tabella Rossa” di leader, scavalcando Tim Gajser (Team Honda Gariboldi) che, su un terreno a lui non congeniale, ha cercato di limitare i danni ed ha terminato le due gare in quinta e settima posizione.

Ottima la prestazione di Petar Petrov (Monster Energy Kawasaki Racing) che con i due piazzamenti delle due manche, terzo e quarto, conquista il primo podio iridato. Julien Lieber (Standing Construct Yamaha Yamalube), continua a frequentare la top five conquistando il quarto posto davanti a Herri Kullas, che sta sostituendo degnamente l’infortunato Alexandr Tonkov all’interno del Team Wilvo Nestaan Husqvarna Factory Racing.

Il sesto posto è di Gajser e di lui abbiamo già detto, mentre il settimo lo ottiene lo svizzero Jeremy Seewer (Team Rockstar Energy Suzuki Europe) con due ottavi piazzamenti. Seguono, Benoit Paturel (Kemea Yamaha Yamalube) ottavo, un Jordi Tixier (Monster Energy Kawasaki Racing) non proprio a suo agio sulla sabbia, mentre Brian Bogers (HSF Logistics Motorsport Team) chiude la top ten.

Qualche punto anche per i due piloti italiani presenti. Ivo Monticelli (Marchetti Racing Team KTM) ne raccolgie tredici, Samuele Bernardini soltanto sei.

MX2 - La classifica dei primi dieci: 1. Max Anstie (Inghilterra - Kawasaki) 50 punti; 2. Pauls Jonass (Lettonia - KTM) 44; 3. Petar Petrov (Bulgaria – Kawasaki) 38; 4. Julien Lieber (Belgio – Yamaha) 35; 5. Harri Kullas (Finlandia – Husqvarna) 34; 6. Tim Gajser (Slovenia – Honda) 30; 7. Jeremy Seewer (Svizzera - Suzuki) 26; 8. Benoit Paturel (Francia – Yamaha) 23; 9. Jordi Tixier (Francia - Kawasaki) 23; 10. Brian Bogers ((Olanda – KTM) 18.

MX2 – Classifica generale: 1. Pauls Jonass (Lettonia - KTM) 433 punti; 2. Tim Gajser (Slovenia - Honda) 429; 3. Jeffrey Herlings (Olanda - KTM) 423; 4. Valentin Guillod (Svizzera - Yamaha) 408; 5. Jeremy Seewer (Svizzera - Suzuki) 395; 6. Jordi Tixier (Francia - Kawasaki) 393; 7. Max Anstie (Inghilterra - Kawasaki) 387; 8. Julien Lieber (Belgio - Yamaha) 340; 9. Benoit Paturel (Francia – Yamaha) 259; 10. Alexandr Tonkov (Russia - Husqvarna) 256.

 

Mondiale Cross MX2 - Gp del Belgio - Gara 1

Mondiale Cross MX2 - Gp del Belgio - Gara 2

Prossimo articolo Mondiale Cross Mx2
Tim Gajser e Honda HRC avanti insieme fino al 2020

Articolo precedente

Tim Gajser e Honda HRC avanti insieme fino al 2020

Prossimo Articolo

Monticelli: "Ho raccolto meno di quanto pensassi"

Monticelli: "Ho raccolto meno di quanto pensassi"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Mondiale Cross Mx2
Piloti Petar Petrov , Pauls Jonass , Max Anstie
Autore Adriano Dondi
Tipo di articolo Gara