Prost e Senna in gara a Londra contro i... tifosi!

I due “eredi d'arte” della F.E sfideranno il pubblico al gioco Forza 6 in un evento alla Gfinity Arena

I piloti del Campionato FIA di Formula E, professionisti del motorsport a 360 gradi, sono pressoché immuni alla pressione di staccare un giro veloce in pista e sono chiaramente cresciuti con un'abitudine agli stretti meandri di un abitacolo da corsa.

Tutto ciò però cambierà quando Bruno Senna e Nicolas Prost, un nipote e un figlio d'arte, faranno rivivere una rivalità storica partecipando al primo di una serie di eventi aperti ai fan che hanno lo scopo di lanciare il videogame Forza 6.

Al posto di rumori molto “familiari”, come lo scorrere dell'aria sul casco e lo stridio di gomme sull'asfalto di una pit-lane, i due piloti della Mahindra Racing e della Renault e.dams dovranno abituarsi al brusio della Gfinity Arena di Londra, l'unica sede dedicata agli eSport del Regno Unito, dove potranno e dovranno appunto mettere le loro abilità di pilotaggio alla prova nel celebre gioco sulla Xbox One.

Nell'occasione gli appassionati e i cultori della specialità “full electric” avranno la possibilità di confrontare i loro migliori tempi sul giro con altri fanatici del videogame, ma non soltanto: potranno battagliare ruota a ruota con i loro piloti preferiti in una sfida che sarà peraltro trasmessa in diretta attraverso i canali ufficiali Twitch e YouTube della F.E.

Alejandro Agag, amministratore delegato della categoria elettrica, ha detto: "Sin da quando l'originale concetto della Formula E è stato sviluppato, noi organizzatori ci siamo adoperati per spingere sempre più in là i confini di ciò che è possibile, sia dentro che fuori le piste. Siamo una serie che si è data l'obiettivo di portare le corse elettriche il più vicino possibile alla gente, incentrando la nostra 'rivoluzione' sull'interazione con i fan. Insieme con iniziative come il FanBoost, i nuovi eventi 'eSports gaming' consentiranno ai tifosi di rapportarsi con lo sport reale: non soltanto potranno essere a diretto contatto con i piloti favoriti, ma anche entrare in competizione con loro. Anche io ho bisogno di iniziare a provare e ad allenarmi, soprattutto se ho davvero intenzione di ottenere un piazzamento elevato in classifica!".

"Siamo molto orgogliosi di ospitare la Formula E nel nostro spazio e di contribuire a promuovere il loro torneo, come sempre emozionante e innovativo", ha detto Neville Upton, CEO della Gfinity Arena, situata nella capitale britannica. "Questo testimonia l'esplosione degli eSport in tutti i settori e la nostra crescente reputazione di struttura deputata ad ospitare gli eventi di giochi sempre fantastici e avveniristici".

Bruno Senna, da due stagioni portacolori della Mahindra Racing, ha dichiarato: "Non vedo l'ora che arrivi la sfida che mi permetterà di guidare la mia macchina di Formula E in un gioco invece che su una pista reale. C'è una comprovata sfilza di piloti che hanno dimostrato di poter formare il loro talento di guida per il mondo reale nell'universo virtuale, cioè prima ancora di scendere effettivamente in pista. Spero che il principio funzioni anche in senso inverso, consentendo a me e a Nico di vivere una battaglia corretta!".

Nicolas Prost, anch'egli alfiere della Renault e.dams sin dalla stagione 2014-2015, ha invece affermato: “È una bella idea quella di ottenere che i fan possano competere insieme a noi in un grande spazio e immagino che sarà un'esperienza davvero unica. Non vedo l'ora di incontrare i tifosi contro i quali scenderemo virtualmente in pista sia io che Bruno, peraltro in un contesto diverso da quello cui siamo abituati”.

Ulteriori dettagli per registrarsi per l'evento e il formato del concorso londinese, previsto il 23 gennaio, saranno resi noti all'indirizzo URL fiaformulae.com/raceoff e http://www.gfinity.net/events/details/formula-e-race-off.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento Formula E Race Off
Sub-evento Forza Motorsport 6
Circuito Gfinity Arena
Piloti Bruno Senna , Nicolas Prost
Team DAMS , Mahindra Racing
Articolo di tipo Curiosità