F.E: Monaco oppure il Norisring in luogo di Berlino?

F.E: Monaco oppure il Norisring in luogo di Berlino?

Il municipio della capitale tedesca ha reso nota in via ufficiale l'indisponibilità nel 2016 dell'aeroporto di Tempelhof

Si fa sempre più improbabile che sia l'ex aeroporto militare e civile di Tempelhof, sede della prima gara in Germania nella storia del Campionato FIA di Formula E, ad accogliere nel 2016 la seconda edizione del DHL Berlin ePrix.

L'amministrazione della capitale tedesca ha infatti destinato almeno due hangar dello storico scalo aeroportuale ad accogliere almeno duemila richiedenti asilo siriani giunti nel Paese durante la crisi estiva dei rifugiati e lo staff di Alejandro Agag è alla ricerca di una soluzione alternativa per l'appuntamento del 21 maggio.

In un'intervista a Scott Mitchell del settimanale britannico Autosport, l'imprenditore ha ammesso che potrebbero essere addirittura altre città tedesche, anziché location diverse all'interno o nei pressi di Berlino, ad accogliere l'ottava tappa stagionale della categoria “full electric”.

Una decisione sarebbe da prendere in fretta, visto e considerato che mancano appena sei mesi all'appuntamento, ma è allo stesso tempo vero che la gara capitolina fu quest'anno un successo malgrado la conferma giunse appena 120 giorni prima dell'happening.

Le candidature dovrebbero essersi ridotte alla stessa Berlino, pur se in una sede ancora ignota e con minori probabilità di riuscita, ma soprattutto rinvenirsi nel classico tracciato cittadino di Norimberga, che ospita gare di Turismo, Sport Prototipi, Gruppo C, DTM e Formula 3 dal lontano 1968, e in Monaco di Baviera.

"Andare al Norisring sarebbe davvero una bella cosa. È un luogo ideale per correre. Un'ipotesi meravigliosa, secondo me, perché sarebbe come gareggiare a Montecarlo o Long Beach”, ha detto Alejandro Agag, alludendo ai due storici appuntamenti della stagione 2014-2015. "E porta con sé un grande patrimonio di storia. Siamo dei fanatici del motorsport e conosciamo il valore del blasone e della storia: nelle corse di oggi, sono tutto”.

Consapevole dell'importanza della Germania negli equilibri politici e della forza dei suoi numerosi e ricchi costruttori automobilistici, il CEO della Formula E Holdings non chiude la porta a nessuna ipotesi, purché si parli la lingua dei teutoni. Per fortuna della categoria a emissioni zero, in Germania gli organizzatori del torneo elettrico dispongono delle necessarie barriere di protezione per delimitare la pista cittadina, ovunque trovi posto nel 2016. “Norimberga è al momento è un'opzione. Ma lo sono anche Berlino e Monaco. Abbiamo diverse conversazioni in questo momento. Vedremo...”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Berlino
Circuito Aeroporto di Berlino-Tempelhof
Articolo di tipo Ultime notizie