Ferrari Challenge: Gara 2 a Nurmi, Paulet, 'Alex Fox' e Ramelli

All’Autodromo Nazionale di Monza si è scritta una nuova pagina nella storia del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, con il successo colto dal più giovane pilota della storia del monomarca, il sedicenne finlandese Luka Nurmi (Formula Racing).

Ferrari Challenge: Gara 2 a Nurmi, Paulet, 'Alex Fox' e Ramelli

Nel Trofeo Pirelli Am, al termine di una furiosa rimonta, Sergio Paulet (Santogal Madrid – MST Team), si è aggiudicato la vittoria nel suo weekend di esordio. Nella gara della Coppa Shell, “Alex Fox” (Sf Grand Est Mulhouse) è salito sul gradino più alto del podio, mentre tra gli Am Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing) ha bissato la vittoria colta ieri.

TROFEO PIRELLI

Una seconda prova del Trofeo Pirelli emozionante e ricca di colpi di scena tiene a battesimo la prima vittoria degli esordienti Luka Nurmi (Formula Racing), il più giovane vincitore nella storia del Ferrari Challenge, e Sergio Paulet (Santogal Madrid – MST Team) nella AM. Entrambi i vincitori completano così la loro giornata perfetta sul circuito di Monza, iniziata con la pole position conquistata sul bagnato.

La gara parte regolarmente, con il tempio della velocità brianzolo che va pian piano asciugandosi dopo l’intensa pioggia della mattina. Il leader Nurmi mantiene la testa della corsa, mentre John Wartique (Francorchamps Motors Luxembourg) riesce a sopravanzare una più prudente Michelle Gatting (Scuderia Niki – Iron Lynx).

Nella AM, invece, il poleman Paulet viene coinvolto in un contatto con Matùš Výboh (Scuderia Praha) – che verrà alla fine penalizzato di 5 secondi – e perde la testa a favore di un ottimo Alessandro Cozzi (Formula Racing).

Dopo 5 minuti di gara, il primo colpo di scena: a causa di un contatto tra Ange Barde (Sf Grand Est & Côte d’Azur) e Tommaso Rocca (Rossocorsa), la gara viene sospesa per diversi minuti per il ripristino della pista. Alla ripartenza, a 20 minuti dal termine, Nurmi riesce a mantenere la testa, seguìto a debita distanza da Wartique, Gatting, Frederik Paulsen (Formula Racing) e Výboh.

Nella AM, invece, inizia una vera e propria bagarre che porta a un contatto tra il leader provvisorio Alessandro Cozzi e uno scatenato Arno Dahlmeyer (Scuderia Niki – Iron Lynx) e a un nuovo ingresso della Safety Car. La battaglia nella classe prosegue anche alla ripartenza, con sorpassi e controsorpassi – saranno 74 alla fine – che sembrano premiare Hugo Delacour (Scuderia Monte-Carlo).

Mentre uno scatenato Nurmi allunga in testa, andando a cogliere una vittoria da record completata anche dall’hattrick del giro più veloce in gara, Michelle Gatting aumenta come ormai sua consuetudine il ritmo nel finale e con un’abile manovra alla seconda curva di Lesmo riesce a superare Wartique e a conquistare la seconda posizione finale. Alle spalle del belga, che sale sul terzo gradino del podio, si piazzano Paulsen e Výboh.

Al sesto posto, e primo della classe AM, taglia il traguardo, lesto anche ad approfittare di un lungo di Delacour, uno strepitoso Sergio Paulet, che riporta la Spagna da protagonista nel Ferrari Challenge. Secondo è Delacour, mentre al terzo posto conclude un ottimo Oliver Plassmann (Ulrich Frankfurt) capace di avere la meglio su Hanno Laskowsky (Riller & Schnauck) e su un battagliero Marco Pulcini (Rossocorsa – Pellin Racing).

Al termine della gara, i commissari invertivano le posizioni tra Delacour e Plassmann in quanto il pilota francese non aveva rispettato i limiti del tracciato, guadagnando un vantaggio rispetto al rivale.

COPPA SHELL

Sul circuito di Monza bagnato dalla pioggia caduta abbondante nella mattina non mancano le emozioni e lo spettacolo nella seconda prova del fine settimana della Coppa Shell. A conquistare la vittoria è “Alex Fox” (Sf Grand Est Mulhouse), mentre Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing) concede il bis nella classe AM.

Seppure non piova più, la pista ancora bagnata impone, per ragioni di sicurezza e visibilità, una partenza alle spalle della Safety Car e della vettura di “Alex Fox”, partito dalla pole position dopo la penalizzazione inflitta a Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport) che era risultato il più veloce nelle prove del mattino.

Al rientro della Safety Car si accendono le emozioni: un lungo di alcune vetture alla prima variante fa scivolare di qualche posizione James Weiland (Rossocorsa), mentre concede un leggero vantaggio al battistrada “Alex Fox”. Alle spalle del francese seguono Axel Sartingen (Lueg Sportivo), Joakim Olander (Scuderia Autoropa), primo degli AM, Christian Kinch (Formula Racing) e, dopo Weiland, un Ernst Kirchmayr in grande rimonta.
Negli AM, intanto, Giuseppe Ramelli riesce a conquistare la seconda posizione grazie a un ottimo sorpasso ai danni di Michael Simoncic (Baron Motorsport).

Alle spalle di “Alex Fox” che prova a prendere il largo, inizia un’accesissima sfida che vede protagonista James Weiland. Il vincitore di Gara 1 riesce a superare prima Kinch, con una manovra all’esterno dalla parabolica fino alla prima variante, poi Olander e, infine, Sartingen alla prima curva di Lesmo, mettendosi così alla caccia diretta del battistrada.

A cinque minuti dalla fine della prova, però, il leader della AM, Olander, e Kirchmayr, in fase di rimonta, entrano in contatto alla prima variante. L’uscita di pista costringe i due piloti al ritiro e l’ingresso della Safety Car che accompagna le vetture fino alla bandiera a scacchi, cristallizzando le posizioni. “Alex Fox” ottiene così la prima vittoria stagionale davanti a James Weiland e Axel Sartingen. Al quarto posto conclude Christian Kinch, mentre quinto è Fons Scheltema (Kessel Racing), autore del giro più veloce in gara.

Nella classe AM concede il bis, dopo il successo di ieri, Giuseppe Ramelli. Il pilota italiano, sesto assoluto, precede Willem Van der Vorm (Scuderia Monte-Carlo), mentre Tommy Lindroth (Baron Motorsport) completa il podio.

Prossimo round

I protagonisti del Ferrari Challenge Europe torneranno in pista nel weekend dell’1 e 2 maggio sul circuito austriaco di Spielberg.

condivisioni
commenti
Ferrari Challenge: Gara 1 di Monza a Gatting e Weiland

Articolo precedente

Ferrari Challenge: Gara 1 di Monza a Gatting e Weiland

Prossimo Articolo

Ferrari Challenge: 41 Rosse a Spielberg per il secondo round 2021

Ferrari Challenge: 41 Rosse a Spielberg per il secondo round 2021
Carica commenti