CISP: ad Imola i vincitori sono Pollini e Molinaro

condivisioni
commenti
CISP: ad Imola i vincitori sono Pollini e Molinaro
Di:

Il campione in carica torna alla vittoria nel terzo round stagionale dopo una bagarre appassionante con Faccioni e Scionti. Dopo il ritiro di Gara 1, il pilota di DM Competizioni si impone in quello successivo davanti a Scionti e Pegoraro.

GARA 1

In una gara combattuta fino alla bandiera a scacchi è Giacomo Pollini il primo vincitore per il terzo round di Campionato Italiano Sport Prototipi in corso nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Il campione in carica del Giacomo Race si impone già dopo le prime curve, ma la bagarre è alle sue spalle con Jacopo Faccioni (Scuderia NT) e Federico Scionti (Scuderia Costa Ovest), autore della pole position e nuovo capoclassifica di Campionato, riescono a farsi largo per le posizioni da podio davanti a Matteo Pollini (Giacomo Race) ed a Lorenzo Pegoraro.

L’alfiere di Best Lap, dal canto suo, è tra i più scatenati nel gruppo di testa nonostante uno spettacolare fuoripista e solo come Giacomo Pollini e Danny Molinaro, costretto al ritiro quando era secondo, riesce a siglare il suo giro veloce sotto il minuto e 45 secondi.

Grandi protagonista in rimonta anche il giovanissimo Filippo Lazzaroni (Lazaar Divisione Corse) e Stefano Attianese (Ascari Driver Academy), primo per la Coppa ACI Sport Master ed ai suoi compagni di squadra, il californiano Patrick Liddy al debutto tricolore ed Emanuele Romani e Maurizio Pitorri che completa la Top-10 per il secondo posto di Master in volata su Andrea Mosca.

LA CRONACA DI GARA 1

Alla partenza di gara 1 il poleman Scionti riesce a conservare il primato su Giacomo Pollini, Molinaro e Matteo Pollini che alla Tamburello riesce a superare il pilota di DM Competizioni. Pegoraro è quinto davanti a Miquel, Faccioni, Zanardini, Belotti e Lazzaroni che completa la Top-10.

Ma il ternano non si accontenta perché alla tornata seguente supera il pilota di Giacomo Race per la quarta posizione, mentre Scionti deve cedere a Giacomo Pollini che si porta così in testa alla seconda tornata. La bagarre è in tutto il gruppo con Faccioni che sale al sesto posto davanti a Zanardini, Belotti, Lazzaroni ed Uboldi, mentre Miquel deve fermarsi ai box e Baiguera finisce la gara nella sabbia.

Alla ripartenza dopo il necessario ingresso della Safety Car, Pollini continua al comando davanti a Molinaro, mentre il più scatenato è Zanardini che riesce a superare Scionti per la terza posizione e Faccioni sale quinto davanti a Matteo Pollini. Le scintille costringono Uboldi e Pollini al ritiro, Pegoraro perde invece posizioni in un fuoripista, rituffandosi però subito nella bagarre.

Scionti non riesce a tenere il ritmo della concorrenza e cede a Faccioni che poi al 12esimo giro si ritrova in terza posizione per il ritiro di Zanardini. In piena rimonta Lazzaroni sale al sesto posto prima però di dover subire l’attacco di Pegoraro, mentre Attianese è ottavo davanti a Liddy e Romani che completa la Top-10.

Alle loro spalle, invece, Mosca riesce ad avere la meglio su Pittorri per il secondo posto della Coppa Master. Al 14esimo giro Molinaro è costretto allo stop ed a dare strada a Faccioni e Scionti sempre ai ferri corti davanti a Matteo Pollini, Pegoraro, Lazzaroni, Attianese, Liddy, Romani e Pitorri che all’ultimo giro riesce a preceder di 57 millesimi Mosca.

GARA 2

Con una partenza che lo porta al comando dai primi metri e davanti ad un gruppo che resta in bagarre fino al traguardo è Danny Molinaro a vincere gara 2 del terzo round di Campionato Italiano Sport Prototipi corsosi nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Alle spalle del giovane calabrese di DM Competizioni, Federico Scionti (Scuderia Costa Ovest) e Lorenzo Pegoraro (Best Lap) riescono ad emergere dalle scintille guadagnando il podio ed inseguendo Molinaro nello stesso ordine anche per la classifica di Campionato.
Il francese Antoine Miquel (Ascari Driver Academy), quarto assoluto, si impone invece per la Coppa ACI Sport Rookie, mentre Davide Uboldi (Uboldi Corse) deve accontentarsi della quinta posizione davanti a Jacopo Faccioni (Scuderia NT), Mirko Zanardini (Ascari Driver Academy), Filippo Lazzaroni (Lazaar Divisione Corse), Guglielmo Belotti (Ascari Driver Academy) ed Andrea Baiguera (Brixia Horse Power) che completa la Top-10, mentre Stefano Attianese (Ascari Driver Academy), 13esimo assoluto e primo per la Coppa ACI Sport Master.

LA CRONACA DI GARA 2

Alla partenza di gara 2 è Molinaro il più determinato in un gruppo incandescente e si porta subito in testa inseguito da Giacomo e Matteo Pollini e Scionti, mentre Miquel supera di forza Uboldi per il quinto posto.

Nella lotta per il podio si inserisce proprio il francese, ma ad approfittarne è Scionti che si porta nella scia di Giacomo Pollini, mente alle sue spalle è Miquel davanti ad Uboldi che riescono ad avere la meglio su Matteo Pollini.

La bagarre è anche per la Top-10 con Lazzaroni che difende la decima posizione da Liddy, Attianese, Belotti e Matteo Pollini nel frattempo risucchiato dagli inseguitori. Intanto in testa alla gara Molinaro ha il suo bel da fare per gestire Pegoraro in scia, a sua volta i ferri corti con Giacomo Pollini e Scionti.

Il pilota umbro cede alla pressione e deve dare strada agli avversari con Scionti autore di un sorpasso da incorniciare al sesto passaggio alla Tamburello su Pollini per la seconda posizione. Alle spalle di Pegoraro, così quarto, segue Miquel ed ancora Uboldi, Faccioni, Zanardini, Baiguera e Lazzaroni che completa la Top-10.

All’ottavo giro Giacomo Pollini è costretto allo stop e Pegoraro sale così al terzo posto, mentre fanno il loro ingresso nel gruppo dei primi anche Belotti e Liddy passati ad inseguire Lazzaroni, ottavo. Il californiano poco dopo si attarda in escursione e Baiguera ne approfitta per il decimo posto, ma le emozioni sono continue perché Scionti dal 12esimo giro è vicinissimo al leader Molinaro che riesce però a controllare.

Si lotta in tutto il gruppo con Mosca alle prese con Pitorri per la seconda posizione della Master e fino al testacoda del team principal di Best Lap che non riesce più a ripartire. Ritmo serrato fino alla bandiera a scacchi dove Molinaro passa davanti a tutti riguadagnando la leadership di campionato su Scionti e Pegoraro proprio come sul podio dell’autodromo del Gran Premio di F.1 Emilia Romagna.

CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI 2020 - CLASSIFICHE

Campionato Italiano. 1) Molinaro (DM Competizioni), 70; 2) Scionti (Scuderia Costa Ovest), 69; 3) Pegoraro (Best Lap), 59; 4) Faccioni J. (Scuderia NT), 50; 5) Pollini G. (Giacomo Race), 46; 6) Miquel (Ascari Driver Academy), 32; 7) Uboldi (Uboldi Corse), 31; 7) Pollini M. (Giacomo Race), 25; 9) Lazzaroni (Team Lazzaroni), 23; 10) Belotti (Ascari Driver Academy), 20.

Coppa ACI Sport Master. 1) Pitorri (Best Lap, 90; 2) Attianese (Ascari Driver Academy), 80; 3) Mosca (Zero Racing), 74.

Coppa ACI Sport Under 25. 1) Molinaro, 102; 2) Miquel, 71; 3) Pollini G., 57.

Coppa ACI Sport Rookie. 1) Lazzaroni, 90; 2) Miquel, 75; Fattorini, 55.

CISP: a Misano domina Danny Molinaro

Articolo precedente

CISP: a Misano domina Danny Molinaro

Prossimo Articolo

CISP: a Vallelunga successi di Pollini e Belotti

CISP: a Vallelunga successi di Pollini e Belotti
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie CISP
Evento Imola
Sotto-evento Domenica
Location Imola
Autore Redazione Motorsport.com