Imola, Libere 1: Rea imprendibile. E' già davanti a tutti

condivisioni
commenti
Imola, Libere 1: Rea imprendibile. E' già davanti a tutti
Di:
11 mag 2018, 08:51

Lo spettacolo è iniziato sul tracciato di Imola con la prima sessione di prove libere. Fortissimo Rea fin da subito, ancora da lavorare per la Ducati.

Se il buongiorno si vede dal mattino, sarà una dura giornata di lavoro per i tecnici ed i piloti Ducati impegnati nel quinto round della Superbike ad Imola. Durante la prima sessione di prove libere infatti uno scatenato Jonatahan Rea ha messo tutti in fila, piazzandosi in testa alla classifica fin dalla sua prima uscita dalla pit lane, staccando tutti gli altri - Davies escluso - con distacchi importanti.

Il pilota della Kawasaki ha trovato fin da subito il giusto feeling con la sua Ninja e con la pista e non ha lasciato scampo a nessuno degli inseguitori, con un tempo di 1.46"951 è l'unico pilota della lista ad essere sceso sotto il muro del minuto e 46 secondi (un secondo e mezzo in più del record della pista, fatto segnare da Davies nel 2016 con un giro in 1.45"598) e staccando di quasi tre decimi (+0".390) l'unico inseguitore che ha provato ad impensierirlo, Chaz Davies sulla Ducati Panigale R ufficiale.

Il pilota gallese si è migliorato durante tutta la sessione di libere, avvicinandosi costantemente al campione dalla Kawasaki senza però mai riuscire a batterlo, segnale che comunque c'è ancora margine di miglioramento per le prossime sessioni. Ci sarà da lavorare specialmente nei confronti degli ultimi due settori della pista, quelli che vanno dalla prima delle acque minerali fino al traguardo, tratto della pista nel quale Rea ha veramente fatto la differenza.

Subito dietro alla coppia di testa l'altra Ducati di Marco Melandri, staccato di 591 millesimi ma in sella ad una moto apparentemente più stabile e meno ballerina rispetto a quanto visto nelle ultime tre gare. Quarto dietro al ravennate c'è la Ducati privata del team Barni di Xavi Forés a +0"808. A chiudere il quintetto di testa c'è la Kawasaki di Tom Sykes, fresco vincitore dell'ultima gara di Assen, staccato di un secondo (+1"012) dal compagno di squadra. A seguire la Yamaha R1 di van der Mark (+1"281), la MV Agusta di Torres (+1"430) e la Kawasaki di Ramos (+1"632).

Da segnalare il nono posto di un ritrovato Eugene Laverty che, dopo aver avuto l'ok da parte dei medici per correre, ha chiuso le libere a +1.859 dal primo, davanti alla Kawasaki "amarcord" della wild card Leon Haslam (+1".938). Dodicesimo posto per Leo Camier, tornato sulla sua CBR Fireblade dopo la brutta caduta di Aragon, davanti all'altra Aprilia RSV4 di Savadori, tredicesimo.

Prestazione deludente, per il momento, per Rinaldi, il giovane pilota, terza guida della Ducati Ufficiale, ha infatti chiuse le prime libere in fondo allo schieramento in diciannovesima posizione, vedremo se nel corso della giornata riuscirà ad avvicinarsi ai suoi compagni di squadra.

Da segnalare infine Lowes, primo - ed unico - pilota della sessione che ha assaggiato la ghiaia di Imola per fortuna senza alcuna conseguenza se non per la sua povera R1.

Di seguito la classifica al termine della prima sessione di libere.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/h
1 1 united_kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 12 1'46.951     166.147
2 7 united_kingdom Chaz Davies  Ducati 17 1'47.241 0.290 0.290 165.697
3 33 italy Marco Melandri  Ducati 14 1'47.542 0.591 0.301 165.234
4 12 spain Javier Fores  Ducati 13 1'47.759 0.808 0.217 164.901
5 66 united_kingdom Tom Sykes  Kawasaki 16 1'47.963 1.012 0.204 164.589
6 60 netherlands Michael van der Mark  Yamaha 16 1'48.232 1.281 0.269 164.180
7 81 spain Jordi Torres  MV Agusta 16 1'48.381 1.430 0.149 163.954
8 40 spain Roman Ramos  Kawasaki 15 1'48.583 1.632 0.202 163.649
9 50 united_kingdom Eugene Laverty  Aprilia 15 1'48.810 1.859 0.227 163.308
10 91 united_kingdom Leon Haslam  Kawasaki 15 1'48.889 1.938 0.079 163.190
11 54 turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 16 1'49.059 2.108 0.170 162.935
12 2 united_kingdom Leon Camier  Honda 12 1'49.334 2.383 0.275 162.525
13 32 italy Lorenzo Savadori  Aprilia 15 1'49.382 2.431 0.048 162.454
14 45 united_states Jake Gagne  Honda 16 1'49.605 2.654 0.223 162.123
15 36 argentina Leandro Mercado  Kawasaki 9 1'49.728 2.777 0.123 161.942
16 99 united_states Patrick Jacobsen  Honda 15 1'49.779 2.828 0.051 161.867
17 76 france Loris Baz  BMW 15 1'49.806 2.855 0.027 161.827
18 22 united_kingdom Alex Lowes  Yamaha 5 1'50.043 3.092 0.237 161.478
19 21 italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 11 1'51.177 4.226 1.134 159.831
20 5 russia Vladimir Leonov  Kawasaki 12 1'51.893 4.942 0.716 158.808
21 37 czech_republic Ondřej Ježek  Yamaha 7 1'52.230 5.279 0.337 158.331
22 68 colombia Yonny Hernandez  Kawasaki 17 1'52.462 5.511 0.232 158.005
Prossimo Articolo
Camier ha l'ok per la FP1 di Imola, poi farà un altro controllo

Articolo precedente

Camier ha l'ok per la FP1 di Imola, poi farà un altro controllo

Prossimo Articolo

Imola, Libere 2: Rea rimane primo, si migliora Melandri secondo

Imola, Libere 2: Rea rimane primo, si migliora Melandri secondo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Imola
Location Imola
Autore Lorenzo Moro
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie