Chilton: "López? È il Senna del WTCC!"

condivisioni
commenti
Chilton:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
30 mag 2016, 08:30

Al Nürburgring il britannico Tom Chilton ha terminato secondo per un soffio nella prima gara, battuto solamente dal Campione in carica al quale ha subito fatto i complimenti.

Tom Chilton ha fatto subito i complimenti a José María López per le vittorie ottenute in Germania, paragonandolo ad un grande dell'automobilismo: Ayrton Senna.

Il Campione brasiliano, scomparso al GP di San Marino del 1994, è considerato uno dei più grandi piloti di tutti i tempi.

López ha vinto la Opening Race al Nürburgring Nordschleife precedendo proprio Chilton per pochi decimi, con quest'ultimo che non si è nascosto nell'ammettere la bravura dell'argentino.

"Nella Opening Race ho corso bene, ma López è troppo forte, per me è la reincarnazione di Ayrton Senna! E' il Senna delle corse turismo! Ho osservato bene anche Muller e gli altri, ma "Pechito" è l'unico che al "Ring" sa andare al limite sempre. E' fortissimo e sono molto contento di poter correre con lui e imparare da lui. In questo modo posso crescere anche io", ha detto il ragazzo della Sébastien Loeb Racing.

"Per fortuna che è finito tutto, avevo bisogno di respirare un po'! Questa pista è davvero incredibile e salire per due volte sul podio, nonché ottenere due vittorie nel WTCC Trophy, è stato fantastico, ma non certo facile. Qui si va fortissimo, ma i muri sono vicini e il rischio di sbattere e magari morire è altissimo. A volte puoi pensare che vincere con 50" di margine sia facile, ma non lo è mai. Ad ogni curva c'è una sorpresa, chiedete a Rob Huff e Tom Coronel, che sono usciti di strada per forature. Tom lo ha fatto proprio davanti a me nella Main Race, ho rischiato anche io di andargli dietro. Sono davvero contento di essere qui perché è stata una lotteria!"

"La nostra auto pesava 80kg in più e ho dovuto adottare un set-up conservativo. Qualcuno ha anche pensato di ridurre leggermente la pressione delle gomme per avere più grip, poi queste sono esplose. Con la mia squadra abbiamo pensato di sacrificare le performance per provare ad arrivare alla fine".

Prossimo articolo WTCC
Sabine Schmitz: "Il WTCC è troppo divertente!"

Articolo precedente

Sabine Schmitz: "Il WTCC è troppo divertente!"

Prossimo Articolo

Ekström: "Il giro "jolly" potrebbe funzionare per tante serie"

Ekström: "Il giro "jolly" potrebbe funzionare per tante serie"
Carica commenti